×

Blackout in Texas a causa del gelo, vaccinazioni a rischio

Condividi su Facebook

Il dato è paradossale ma dà la cifra esatta della situazione: fa più freddo in Texas che in Alaska.

texas blackout

Sono 25 gli stati Usa nella morsa di un’ondata eccezionale di maltempo che sta mettendo in ginocchio specie le regioni centrali degli Stati Uniti, in circostanze molti simili all’avvento del burian in Europa e in Italia Gelo, nevicate abbondanti e temperatura rigidissime, è questo il micidiale mix che ha portato il termometro di Houston, in Texas, a toccare i meno 12 gradi Celsius.

Il presidente Joe Biden ha dichiarato lo stato di emergenza per il Texas che, assieme ad Oklahoma ed Arkansas, sta valutando l’intervento della Guardia Nazionale per dare conforto alle popolazioni.

Blackout in Texas

Il dato è paradossale ma dà la cifra esatta della situazione: attualmente fa pù freddo in Texas che in Alaska. E il vero collasso lo rischia il settore dell’energia, a traino del quale c’è quello dei riscaldamenti domestici. Molte comunità stanno cercando di ovviare al problema in maniera autonoma, con stufe a gas e addirittura fuochi, come accadde con il grande freddo del 2019 Lo stato del Texas ha dovuto giocoforza ‘rincarare la dose’.

Lo ha fatto con blackout mirati che possano evitare il collasso totale del sistema elettrici già sollecitato allo stremo dalle gelate. Tutto questo senza dimenticare che il Texas ospita le principali raffinerie del paese. Lo stato con Houston è quindi uno snodo centrale, un hub di portata planetaria per la produzione del petrolio, che è quasi ferma.

Vaccinazioni a rischio

Come pure ferma o rallentata in maniera drastica è la campagna vaccinale anti Covid: gli spot di somministrazione e il trasporto dei vaccini sono ridotti allo stremo a causa del meteo avverso. Una situazione gravissima dunque, in cui per evitare la scadenza dei vaccini i fornitori si sono messi alla ricerca di fruitori smart, di comunità cioè che possano essere raggiunte con maggiore facilità e sicurezza.

Giampiero Casoni è nato a San Vittore del Lazio nel 1968. Dopo gli studi classici, ha intrapreso la carriera giornalistica con le alterne vicende tipiche della stampa locale e di un carattere che lui stesso definisce "refrattario alla lima". Responsabile della cronaca giudiziaria di quotidiani come Ciociaria Oggi e La Provincia e dei primi free press del territorio per oltre 15 anni, appassionato di storia e dei fenomeni malavitosi. Nei primi anni del nuovo millennio ha esordito anche come scrittore e ha iniziato a collaborare con agenzie di stampa e testate online a carattere nazionale, sempre come corrispondente di cronaca nera e giudiziaria.


Contatti:
1 Commento
più vecchi
più recenti
Inline Feedbacks
View all comments
cl 230 corrotto impenitente
16 Febbraio 2021 22:05

le vaccinazioni sono importanti vanno fatte


Contatti:
Giampiero Casoni

Giampiero Casoni è nato a San Vittore del Lazio nel 1968. Dopo gli studi classici, ha intrapreso la carriera giornalistica con le alterne vicende tipiche della stampa locale e di un carattere che lui stesso definisce "refrattario alla lima". Responsabile della cronaca giudiziaria di quotidiani come Ciociaria Oggi e La Provincia e dei primi free press del territorio per oltre 15 anni, appassionato di storia e dei fenomeni malavitosi. Nei primi anni del nuovo millennio ha esordito anche come scrittore e ha iniziato a collaborare con agenzie di stampa e testate online a carattere nazionale, sempre come corrispondente di cronaca nera e giudiziaria.

Leggi anche

Contents.media
Ultima ora