×

Giappone, record di suicidi tra gli adolescenti: 479 casi nel 2020

Il numero di adolescenti che si tolgono la vita in Giappone è aumentato in maniera esponenziale.

Giappone: troppi suicidi tra gli adolescenti

Il suicidio, nel mondo, è la seconda causa di morte tra giovani e giovanissimi. In Giappone nel 2020, dopo un iniziale calo, sono stati raggiunti livelli record di suicidi tra gli adolescenti, anno segnato dalla pandemia di coronavirus anche se secondo gli esperti non ci sono prove certe che ci sia un legame tra le morti e la pandemia.

In base ai dati del ministero dell’Istruzione e dello Sport, nell’anno appena concluso si sono verificati 479 suicidi, 140 in più rispetto al 2019, e un numero mai così alto da quando sono iniziate le statistiche, nel 1980.

Aumentano i suicidi tra gli adolescenti

A guidare la triste classifica, gli studenti di istruzione superiore con 330 casi, seguiti dalle 136 fatalità segnalate nella scuola media, e 14 tra gli alunni delle scuole elementari.

Il numero di suicidi è diminuito nei primi mesi del 2020, quando il Giappone era in lockdown, ma è iniziato a incrementarsi da luglio per poi aumentare improvvisamente in autunno.

Secondo i medici tra le principali cause del gesto estremo per i bambini di scuola elementare sono i rapporti conflittuali con i genitori e i rimproveri nell’ambito domestico, mentre i cattivi risultati scolastici e i timori generali sul futuro – associati alla depressione – sono i motivi più frequenti che spingono al suicidio gli studenti di liceo e i giovani universitari.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche

Contents.media
Ultima ora