×

Nigeria, decine di studenti rapiti da uomini armati

Sequestratori hanno assaltato il Government Science College a Kagara, nello stato di Niger, e hanno rapito decine di studenti.

Studenti Nigeria
Studenti Nigeria

Sequestratori armati, vestiti con le uniformi dell’esercito, hanno rapito decine, o forse centinaia, di studenti del Government Science College a Kagara, nello stato di Niger, in Nigeria. Non è ancora chiaro quante persone siano state sequestrate, perché i media hanno annunciato numeri diversi.

Decine di studenti rapiti in Nigeria

L’agenzia Dpa ha citato fonti governative locali, parlando di almeno 44 persone rapite, compresi 26 studenti, e di un allievo ucciso durante l’assalto. Secondo il Daily Nigerian sarebbero, invece, centinaia gli studenti che sono stati rapiti. Un assalto improvviso e spaventoso, a cui per il momento non si trova una spiegazione. Mary Noel-Berje, portavoce del governo locale, ha dichiarato all’agenzia Xinhua che “non è ancora chiaro quanti studenti siano nelle mani degli uomini armati e quanti siano riusciti a fuggire” .

Il Governo e le agenzie di sicurezza al momento sono al lavoro per salvare tutte le persone che sono state rapite dai sequestratori.

Tra le persone sequestrate, secondo fonti locali, ci sono anche quattro dipendenti dell’Istituto e i loro familiari. L’assalto è avvenuto alle prime ore di oggi, 17 febbraio, e alcuni studenti sarebbero riusciti a fuggire. Muhammadu Buhari, presidente nigeriano, ha condannato l’assalto e ha ordinato un’operazione per trarre in salvo le persone rapite.

Le nostre preghiere sono per le famiglie delle vittime di questo attacco” ha dichiarato il presidente in una dichiarazione diffusa dal consigliere Garba Shehu. Ha fatto, inoltre, sapere che Buhari “ha inviato a Ninna, nello stato del Niger, un team di responsabili della sicurezza per coordinare l’operazione di soccorso e incontrare funzionari locali, leader delle comunità e i parenti e lo staff del college“. A dicembre centinaia di studenti erano stati rapiti a Kankara, nello stato di Katrina, e poi rilasciati.

Contents.media
Ultima ora