×

Tempesta USA, sindaco: “Solo i forti sopravviveranno”

Tim Boyd, primo cittadino di Colorado City, ha fatto sapere ai cittadini che non ha intenzione di aiutarli, mentre sono stati travolti dalla tempesta.

Texas
Texas

Dichiarazioni scioccanti quelle dell’ormai ex sindaco di Colorado City, che ha annunciato ai cittadini di non avere nessuna intenzione di aiutarli, ora che sono stati travolti dalla tempesta. Tim Boyd, dopo essere finito al centro delle critiche, si è dovuto dimettere.

Le parole di Tim Boyd

Solo i forti sopravviveranno e i deboli cadranno” ha dichiarato Tim Boyd, ormai ex sindaco di Colorado City, in Texas, parlando della tempesta che ha travolto completamente gli USA. Il primo cittadino ha rassegnato le sue dimissioni dopo essere finito al centro delle polemiche per un post sui social network in cui ha annunciato ai cittadini che sono soli e che non ha intenzione di aiutarli.

La tempesta sta travolgendo gli Stati Uniti, i voli sono stati cancellati, tre milioni di famiglie sono senza elettricità, le raffinerie non riescono a lavorare e ci sono stati diversi incidenti. La situazione è grave e il governatore del Texas, Greg Abbott, ha dichiarato lo stato di calamità. “Non è responsabilità del governo locale sostenerti durante tempi difficili come questo. Affonda o nuota, è una tua scelta!” ha scritto Tim Boyd tra le tante dichiarazioni fuori luogo condivide su Facebook e poi rimosse.

Nel post, il primo cittadino ha spiegato che i fornitori di energia elettrica e altri servizi non devono nulla ai cittadini e che si è stancato delle persone che cercano aiuto. Ha spiegato ai residenti che non hanno elettricità, acqua o altre necessità di escogitare da soli un “piano alternativo”. “Se sei seduto a casa al freddo perché non hai energia elettrica, se sei lì ad aspettare che qualcuno venga a salvarti perché sei pigro: questo è il risultato di come sei stato tirato su! Solo i forti sopravviveranno e i deboli cadranno” ha scritto Boyd, che ha attaccato le persone convinte che il governo debba prendersi cura dei cittadini nei momenti di bisogno.

Nella giornata di martedì 16 febbraio, Tim Boyd ha postato di nuovo su Facebook, scusandosi per le cose pubblicate in riferimento a coloro che sono “veramente bisognosi di aiuto” ma ha sottolineato che non aveva intenzione di negare ciò che aveva scritto. In un altro post ha annunciato che avrebbe presentato le proprie dimissioni. La situazione in Texas è molto preoccupante e molte famiglie sono ancora senza elettricità. Sono state segnalate più di 3,4 milioni di interruzioni di corrente. Lo stato di allerta è salita a livello 3, il più alto livello di emergenza.

Contents.media
Ultima ora