×

Covid, in Gran Bretagna scendono i casi: si pensa a cauta riapertura

In Gran Bretagna calano i casi e decessi da covid, e ora Boris Johnson pensa a una "cauta" riapertura del Paese.

coronavirus gran bretagna riapertura
coronavirus gran bretagna riapertura

In Gran Bretagna la campagna vaccinale procede spedita, e dato il calo significativo di casi covid, Boris Johnson starebbe pensando a un piano per la cauta riapertura del Paese. Al momento tutte le scuole, i negozi e attività rimangono chiuse, così come musei e luoghi della cultura.

Si può uscire di casa solo per fare sport e acquistare generi di prima necessità.

Covid in Gran Bretagna: possibile riapertura?

Giungono segnali confortanti dalla Gran Bretagna: scendono significativamente i decessi e i casi di coronavirus, e per questo motivo ora si pensa a una cauta riapertura. Già lunedì 22 febbraio il premier Boris Johnson potrebbe illustrare un nuovo piano per muovere i primi passi verso la normalità.

La campagna vaccinale sta dando i frutti sperati.

Ricordiamo infatti che la Gran Bretagna è stato il primo paese a somministrare la prima dose di vaccino al mondo. A poco più di un mese dalla partenza, il totale dei vaccinati sfiora i 17 milioni.

Dati che hanno portato inevitabilmente a un miglioramento delle condizioni emergenziale soprattutto negli ospedali. In Inghilterra i decessi dei soggetti anziani dai 65 ai 79 anni sono calati del 51%, mentre tra i 20 e 64 del 47%.

Lockdown duro

A rendere ancora più efficace la campagna vaccinale è la permanenza in lockdown della gran parte del Paese. Le scuole infatti sono chiuse da dicembre 2020, ad eccezione per i ragazzi vulnerabil e figli di personale medico.

Tuttora rimangono chiusi i negozi, centri commerciali, ristoranti, pub, locali e luoghi della cultura come cinema, teatri, musei e sale da concerto. Si può uscire di casa solo per fare sport o acquistare beni di prima necessità.

Niente incontri con altri nuclei famigliari.

Contents.media
Ultima ora