×

Esplosione in casa, muore mentre è in videochiamata con il compagno

Hazel Wilcock è morta mentre stava in videochiamata su FaceTime con il compagno dopo un'esplosione che ha distrutto casa.

esplosione in casa, muore videochiamata

Stava facendo una videochiamata su FaceTime quando la sua casa è stata colpita da una devastante esplosione. Si tratta di una donna di 61 anni Hazel Wilcock che è stata tragicamente trovata morta nella sua casa di East View a Summerseat, in Greater Manchester, lo scorso giovedì 18 febbraio in seguito allo scoppio.

I soccoritori che sono giunti all’abitazione hanno trovato la casa ricoperta di macerie e la donna priva di vita.

Esplosione in casa, muore in videochiamata

La casa di proprietà di Hazel Wilcock è stata completamente distrutta e si sono verificati danni alle due proprietà vicine. La donna era conosciuta per aver lavorato come consulente al St. Ann’s Hopsice. Inoltre l’agente del medico legale di polizia Jane Scullion ha detto che la signora Wilcock “stava facendo una chiamata FaceTime con il suo partner quando è avvenuta un’esplosione, provocando lo scollegamento e l’interruzione del telefono”.

Non sono ancora certe le cause che hanno portato all’esplosione e dall’autopsia sulla donna si è accertato che la morte è avvenuta per asfissia traumatica”.

Tanti i messaggi di cordoglio lasciati sui social netwotk che descrivano Hazel come una donna d’ispirazione tra cui l’amministratore dell’ospizio Rachel McMillan che scrive: “Tutti all’ospizio sono estremamente scioccati e rattristati dalla tragica notizia della morte di Hazel, e i nostri pensieri sono con la sua famiglia e i suoi cari.

Hazel faceva parte del team di St Ann’s per quattro anni come consulente senior nel nostro team di supporto per pazienti e famiglie, lavorando duramente per sostenere le persone a cui assistiamo e le persone a loro più vicine. Era un membro molto amato della famiglia degli hospice, sempre compassionevole e sempre concentrata nell’assicurare la migliore assistenza ai nostri pazienti”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche

Contents.media
Ultima ora