×

Kiki, la volpe salvata e adottata da una famiglia: ora è una star del web

Kiki la volpe ha ben 119 mila followers su Instagram.

kiki volpe

Kiki è una volpe molto fortunata. Quando era cucciola è stata trovata in fin di vita in una foresta. Una famiglia l’ha salvata e curata, ma a causa di una malattia di cui soffre non ha potuto reinserirla nel suo habitat naturale.

È per questa ragione che da quattro anni vive in casa ed è diventata una star del web.

Il salvataggio della volpe

La volpe Kiki è stata salvata nel 2017. Due sorelle l’hanno trovata in una foresta da sola e ferita. Non c’era nessuna traccia della sua mamma. È stata dunque portata via e curata da un veterinario. Quest’ultimo, tuttavia, ha scoperto che la cucciola soffre di epilessia. Non sarebbe mai potuta tornare nel suo habitat naturale poiché costantemente bisognosa di farmaci utili a contrastare le crisi.

La sua nuova famiglia umana ha dunque deciso di prendersi per sempre cura di lei, come se si trattasse di un comune animale domestico.

Kiki star del web

Kiki in questi anni è diventata una star del web. La sua famiglia ha raccontato sui social la sua storia, pubblicando periodicamente foto e video delle avventure della volpe e di Lana, la golden retriver con cui vive. L’account Instagram kikithefox_ ha ben 119 mila followers.

In tantissimi le manifestano il loro affetto tramite like e commenti. La località in cui si trova la loro casa, tuttavia, non è stata resa nota al fine di proteggere l’animale da malintenzionati.

Nata a Palermo, classe 1998, è laureata in Scienze delle comunicazioni per i media e le istituzioni e iscritta all'Albo dei giornalisti pubblicisti. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Mediagol e itPalermo.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Chiara Ferrara

Nata a Palermo, classe 1998, è laureata in Scienze delle comunicazioni per i media e le istituzioni e iscritta all'Albo dei giornalisti pubblicisti. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Mediagol e itPalermo.

Leggi anche

Contents.media
Ultima ora