×

Incendio in un datacenter di Strasburgo: molti siti in down

Molti siti internet sono in down dopo che il datacenter di Strasburgo, uno dei più grandi d'Europa, è stato distrutto da un incendio.

Incendio datacenter Strasburgo

Un violento incendio è divampato a Strasburgo in uno dei più grandi datacenter d’Europa, intorno alle 3 di questa mattina, 10 marzo. Proprietaria della server farm è l’azienda francese Ovh la quale ha reso noto che le fiamme si sono diffuse in ben tre dei quattro edifici di sua proprietà generando ingenti danni alle strutture, ma per fortuna non ci sono state delle vittime.

I danni provocati dall’incendio hanno avuto ripercussioni anche su quel che riguarda i server e per questo da questa mattina sono molti i siti finiti in down.

Incendio in un datacenter di Strasburgo

Il fondatore di Ovh, Octave Klaba, ha comunicato su Twitter che l’azienda ha “provveduto ad attivare il Disaster Recovery Plan”, un piano d’emergenza, aggiungendo poi che, malgrado le fiamme siano state domate, non sia ancora permesso loro di accedere all’edificio e che le tre strutture andate a fuoco non potranno tornare operative in giornata.

Sul posto sono intervenuti circa 100 vigili del fuoco, resisi necessari a causa delle alte fiamme e delle dimensioni imponenti dell’intero incendio. Fitte nubi di fumo si sono alzate dai palazzi del datacenter di Ovh, ma per fortuna non sono stati rilevati problemi nell’inquinamento dell’aria.

L’incendio, come detto, ha causato ingenti danni ai molti siti, anche italiani, che proprio ad Ovh si affidano e che da questa mattina hanno avuto il proprio portale in down. Andranno ora valutate sia le eventuali responsabilità dell’incendio sia la quantità di dati persi a causa della distruzione del datacenter.

Contents.media
Ultima ora