×

Europa League: Juve vincente tra luci ed ombre

Condividi su Facebook

Tutto è bene quel che finisce bene, ma la Juventus ha seriamente rischiato di compromettere il giovedì felice delle italiane in Europa League. Non che l’1-1 che stava maturando all'”Arnold Schwarzenegger Stadion” di Graz fosse un risultato disprezzabile, ma era con una vittoria che i bianconeri dovevano presentarsi al via della stagione, tanto più nel giorno della quasi ufficialità dell’arrivo di Milos Krasic.

E vittoria è stata, anche se arrivata solo al 90′, grazie ad un rabbioso colpo di testa di Amauri, che riassapora così il piacere di gol importanti e decisivi. Anche il provvisorio vantaggio, siglato da Bonucci al 15′ (nella foto l’esultanza), era giunto con un preciso stacco aereo su corner di Diego, un bel segnale dopo una stagione contrassegnata dalle distrazioni sulle palle ferme.

In generale è stata una Juve sufficiente ma poco brillante: la solita generosità di Pepe non basta, al pari delle corse di Diego che più che da seconda punta funge da regista lasciando troppo solo Amauri. Un bel segnale, comunque, è stato anche quello del carattere della squadra, decisa a riprendersi una partita che ad otto dalla fine era tornata in parità dopo il sigillo di Schildenfeld, anch’esso peraltro a segno di testa sfruttando un “buco” di Amauri, a completamento di una ripresa troppo sofferta per i bianconeri. Finale al cardiopalmo, lo Sturm potrebbe anche passare ma Del Piero, appena entrato, centra il palo su punizione prima di battere l’angolo da cui scaturisce il gol partita. Risultato ok, ma c’è ancora poca Juve.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.