Europa League: scontri tra ultras, il Napoli perde fuori dal campo
Europa League: scontri tra ultras, il Napoli perde fuori dal campo
Napoli

Europa League: scontri tra ultras, il Napoli perde fuori dal campo

scontri Napoli
scontri Napoli

In Europa League prosegue la marcia trionfale del Napoli che chiude il suo girone a punteggio pieno con 3 gol di media a partita

Ma fuori dal campo è degenerata la violenza coi tifosi del Legia Varsavia venuti in trasferta: botte da orbi dalla sera prima

L’ONORE… – La parte buona della medaglia è quella di una squadra semplicemente incontenibile in Europa League: il Napoli delle riserve ha letteralmente maciullato il suo girone chiudendolo a punteggio pieno, con un finale di 22 gol e viaggiando in casa a forza 5. Il Legia Varsavia, onesta squadra polacca, è stata solo l’ennesima vittima sacrificale e il 5-2 finale, in cui tra l’altro sono andati a segno tutti gli attaccanti, con un Dries Mertens sontuoso (doppietta per lui) sta perfino stretto agli azzurro, che negli ultimi minuti si sono messi a fare accademia cercando la giocata difficile, con, come detto, Mertens sugli scudi. Il Napoli si prepara alle fasi finali facendo paura a tutti, perché ha mostrato, anche senza Higuain, uno strapotere fisico impressionante.

Ma la forza non si è vista solo in campo

…E LA VERGOGNA – Che i tifosi polacchi non fossero degli stinchi di santo se n’era già accorta la Lazio quando alcuni supporters biancazzurri erano stati trattenuti per diverso tempo in Polonia dopo scontri con i tifosi locali. Ma questo non giustifica quanto avvenuto già il giorno prima della partita di Europa League: il primo episodio, una rissa, si è verificato nella tarda serata all’aeroporto di Capodichino: sette i tifosi napoletani arrestati e due bulgari, (i bulgari son gemellati coi napoletani e non hanno di buon occhio i polacchi). Poi, gli scontri si sono spostati in piazza Garibaldi dove sette polacchi sono stati arrestati e tre denunciati. Andando avanti, notte di terroreper quattro napoletani: la loro auto, in via Marina, è stata incendiata dai tifosi del Legia Varsavia ed uno di loro è stato anche picchiato. Il bilancio dei feriti dato ieri dalla questura è per ora di 9 agenti del reparto mobile, un poliziotto del commissariato ferito con un petardo; un carabiniere e tre tifosi polacchi, uno nel corso degli scontri a Capodichino e due in piazza Garibaldi.

Solo ieri sera erano 65 i tifosi polacchi in questura per essere identificati, ma non sono mancati momenti di tensione anche oggi a Fuorigrotta, prima della partita di Europa League.

1 Commento su Europa League: scontri tra ultras, il Napoli perde fuori dal campo

  1. feroci hooligans questi polacchi…scagliare pietre contro neutrali o macchine in transito, rovesciare qualche cassettone,,,appena si scontrano con chi di dovere…le prendono e si rintanano nei caveau (tipo stazione)…pero’

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Modestino Picariello 754 Articoli
Giornalista e insegnante, amo poter raccontare la realtà in maniera chiara e semplice. Il più grande potere è nella conoscenza
Contact: Google+