×

Europa League: tutto facile per il Palermo

Condividi su Facebook

Avrà anche cambiato poco, il Palermo versione 2010-2011, ma sembra già pronto a sgommare. Nella cornice del “Renzo Barbera”, incredibile dato il contesto quasi ferragostano, la squadra di Delio Rossi prenota la fase a gironi dell’Europa League travolgendo per 3-0 il Maribor nell’andata del playoff.

È stato complessivamente tutto facile per i rosanero, nonostante l’inizio della partita non avesse fatto pensare ad una simile passeggiata. Le geometrie c’erano, i giocatori si trovavano bene ma inquadrare la porta sembrava più difficile del previsto. Ma quando hai campioni o potenziali tali, tutto diventa più facile: così, al 37′, Abel Hernandez, uno che dovrebbe far dimenticare in fretta Cavani, accelera ed entra in area costringendo il portiere sloveno Prdigar al fallo da rigore ed espulsione.

Maccarone trasforma il penalty dando il via alla festa completata poi dallo stesso Hernandez, il cui tiro da fuori, un minuto dopo, pur non irresistibile, non è trattenuto dal giovane portiere del Maribor appena entrato.

Nella ripresa il Palermo rimane concentrato e sfiora più volte la terza rete, mancata clamorosamente da Cassani ma trovata da Pastore che fa letteralmente spellare le mani al “Barbera” depositando al termine di un irresistibile slalom con cui si libera di tre avversari. Poi è accademia fino alla fine, ma anche tante altre occasioni sbagliate, che tuttavia non sembrano essere destinate a trasformarsi in rimpianti. Il Palermo è pronto ad una stagione su due fronti.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.