×

Europeo U20 a Bilbao. Italia-Spagna 85-90. Azzurri comunque ai quarti col Montenegro (oggi, 20.45)

default featured image 3 1200x900 768x576

E’ una grandissima Italia quella che perde 90-85 contro i padroni di casa della Spagna. Accreditati come una delle squadre superfavorite per la vittoria finale e davanti al caldo pubblico di casa, gli spagnoli tremano e si ritrovano in vantaggio di un solo punto a 53 secondi dalla fine.


naz 150x150
Dopo aver spadroneggiato nella prima fase e nelle prime quattro giornate della seconda, gli iberici sono costretti a fare i conti con l’Italia, che parte bene, concede troppo nel secondo quarto e poi rinviene alla grande costringendo la Spagna a sudare le proverbiali sette camicie prima di portare a casa vittoria e primato nel girone F.

Una prestazione importante per la formazione di Sacripanti, che con un clima non certo favorevole riesce a mettere in difficoltà l’avversario già dal primo quarto, condotto con ottimo piglio. Il black-out arriva nei secondi 10 minuti, quando gli Azzurri si siedono concedendo troppo ad una squadra che di certo non ha bisogno di aiuti. Sembra ormai finita, anche perché Melli è già carico di falli. L’intervallo però è salutare: Sacripanti trova le parole giuste e i suoi ragazzi trovano le forze e lo spirito per reagire.

Da –19 l’Italia risale lentamente ma decisamente la china fino a tornare sotto nel punteggio con un gioco convincente. Cervi, Vitali e Moraschini crescono esponenzialmente, affiancando la gran prova di Gentile, anche stasera top scorer con 22 punti (7 rimbalzi e 3 assist). Dopo il parziale di 23-19 del terzo quarto gli Azzurri producono il massimo sforzo nell’ultima frazione, arrivando fino al –1 (86-85 con i liberi di Gentile) a meno di un minuto dalla fine e dovendo fare a meno di Melli, tolto di mezzo da un generoso quinto fallo ad inizio periodo.

Purtroppo la rincorsa si ferma davanti ai liberi di Sastre, Mirotic (ancora sugli scudi con 27 punti e 12 rimbalzi) e Arevalo e di fronte all’Arena di Bilbao, che ha pesato e non poco, non soltanto sui giocatori.
Rimane comunque la prestazione di grande spessore e soprattutto il quarto di finale da giocare stasera contro il Montenegro (20.45). Una gara importante, conquistata con 6 vittorie e appena due sconfitte. I montenegrini, classificatisi terzi nel gruppo E con 8 punti (2/3), sono avversario ostico ma sicuramente alla portata degli Azzurri, soprattutto dopo la gara contro la Spagna che ha certificato una volta per tutte il reale valore della squadra.

Il tabellino

Spagna-Italia 90-85 (24-21, 26-16, 23-19)
Spagna: Simeon 5, Pozas, Sastre 14, Llovet, Jodar, Barrera 2, Franch 11, Tomas 15, Mirotic 27, Lorenzo 8, Arevalo 2, Gil 8.
Italia: De Nicolao 4 (2/4, 0/1), Traini 2 (1/1, 0/1), Melli 4 (2/5), Fontecchio 2 (0/1), Santiangeli 6 (1/1 da tre), Moraschini 12 (4/6), Ceron ne, Baldi Rossi (0/2, 0/2), Polonara 7 (0/3, 1/2), Vitali 13 (1/6, 3/5), Cervi 13 (6/7), Gentile 22 (6/13, 2/6). All: Sacripanti

fip.it

Contents.media
Ultima ora