Fabrizio Corona non torna in carcere, diffida uso dei social
Fabrizio Corona non torna in carcere, diffida uso dei social
Gossip e TV

Fabrizio Corona non torna in carcere, diffida uso dei social

fabrizio corona

Fabrizio Corona non tornerà in carcere dopo quella foto su instagram. Il chiacchierato fotografo è stato soltanto diffidato.

Sta andando molto bene a Fabrizio Corona. Il celebre paparazzo, da poco uscito di carcere, ha rischiato di tornare in prigione. Il motivo era che aveva violato il divieto di apparire su social. Invece, Fabrizio Corona era apparso su instagram. Tuttavia, il giudice Simone Luerti ha respinto la richiesta della revoca dell’affidamento terapeutico che era stato concesso al chiacchierato fotografo. Lo ha affermato l’avvocato Ivano Chiesa.

Fabrizio Corona diffida

Fabrizio Corona non subirà il rientro in carcere. Gli è andata molto bene dopo aver violato il divieto di apparire sui social. È invece soltanto stato diffidato. Il giudice della Sorveglianza di Milano, Simone Luerti l’iniziativa della Procura generale, che chiedeva la revoca dell’affidamento terapeutico che era stato concesso a Fabrizio Corona. A spiegare meglio la situazione, è Ivano Chiesa, avvocato del fotografo. Il legale ha spiegato: “Il giudice ha respinto l’iniziativa della Procura generale che mi appariva decisamente sproporzionata, ma d’altro canto quando si tratta di Corona la Procura di Milano non manca mai di intervenire con assoluta tempestività e con la messa in campo di tutte le ‘armi’ a disposizione”.

Ivano Chiesa ha poi affermato: “La richiesta d’arresto per una pubblicazione su Instagram, che peraltro io ritengo non fosse violazione della prescrizione, ma di questo parleremo con il magistrato, mi è apparsa da subito esagerata”.
Ivano Chiesa si chiede quale avrebbe potuto essere mai la sanzione qualora vi fosse stata una grave violazione della prescrizione.

Il sostituto pg Antonio Lamanna aveva chiesto, alcuni giorni fa, che Fabrizio Corona tornasse in carcere. Questo perché, nonostante nelle prescrizioni dell’affidamento il giudice avesse vietato al fotografo di utilizzare i social e anche di pubblicare immagini o autorizzare altri alla diffusione, pochi giorni dopo l’uscita dalla prigione sono apparsi sui profili Facebook e instagram di Fabrizio Corona una foto che lo ritraeva all’uscita dal carcere.
Inoltre, Fabrizio Corona aveva montato e diffuso un breve filmato che mostrava la sua uscita dal carcere di San Vittore, compreso l’abbraccio con la sua ragazza Silvia Provvedi.

Nina Moric

L’ex fiamma di Fabrizio Corona, Nina Moric, ha affermato che, secondo lei, su Fabrizio Corona non c’è nessun accanimento.

Anzi, ci sarebbe un trattamento a favore. Effettivamente, come si evince da quanto affermato di recente da Silvia Provvedi, ci sono tanti sostenitori del fotografo, che da anni giudicano ingiusta o esagerata la condanna subita. Sui social ed in generale in rete, si è scatenato il putiferio dopo la notizia di un Fabrizio Corona nuovamente in prigione. Nina Moric ha scritto sulla sua pagina di Facebook: “Nonostante io lo vorrei finalmente presente nella vita di mio figlio riconosco che contro di lui non c’è nessun accanimento, ma addirittura secondo me ha un trattamento di favore.
Aveva un semplice obbligo di non frequentare estranei, di non divulgare foto e di non usare i social. Dopo un’ora dal suo rientro a casa era con estetista, parrucchiera e fidanzata a pubblicare foto. Ad altri detenuti vi assicuro che queste cose non vengono perdonate”.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Leggi anche