×

Fabrizio Corona torna ad attaccare Giorgia Soleri: la risposta della modella

Fabrizio Corona è tornato ad attaccare la modella Giorgia Soleri, che ha replicato via social.

Fabrizio Corona

La fidanzata di Damiano David dei Maneskin, Giorgia Soleri, ha replicato contro i recenti attacchi di Fabrizio Corona nei suoi confronti via social.

Giorgia Soleri contro Fabrizio Corona

Nei giorni scorsi Fabrizio Corona ha pubblicametne criticato Giorgia Soleri per una foto in cui la modella si mostrava con i peli sotto le ascelle.

“La provocazione monetizzata a tutti i costi”, ha scritto tra le altre cose l’ex Re dei paparazzi. La giovane modella e attivista, pochi giorni più tardi, ha scritto quella che sembra essere proprio una frecciatina nei suoi confronti: “Sono una donna. Credono che la mia libertà sia loro proprietà. Ed io glielo lascio credere. E avvengo”. In tanti tra i fan di Giorgia Soleri hanno compreso che la sua risposta fosse indirizzata proprio a Fabrizio Corona e le hanno mostrato tutta la loro approvazione“La Corona è un tutt’uno con l’asfalto ora”.

E poi ancora:“Come asfaltare con classe”, “Direi che questa è un’asfaltata di grandissima classe”, “Parla la gente purtroppo parla…”.

Giorgia Soleri e i Maneskin

Giorgia Soleri è da circa quattro anni legata al frontman dei Maneskin, Damiano David. Da alcuni giorni la modella si troverebbe negli Stati Uniti proprio in compagnia della band, che dopo il trionfo a Sanremo e quello all’Eurovision Song Contest è partita per un tour mondiale.

Giorgia Soleri: la vita privata

Attraverso i social Giorgia Soleri ha cercato di sensibilizzare i fan su alcune tematiche a lei care e ha parlato più volte dei disagi a lei comportati dalla sua malattia, la Vulvodinia, una patologia fortemenente invalidante che colpisce le parti intime femminili. “La chiamano “malattia invisibile” ma io ricordo con estrema precisione tutte le rinunce e le limitazioni a cui mi ha costretta”, ha dichiarato Giorgia Soleri, e ancora: 

“Mi sono sentita dire di tutto, che sono pazza, ansiosa, frigida, bugiarda.

Che ho paura del sesso, che dovrei masturbarmi di più. (…) Così come i sacrifici. Niente jeans stretti, niente collant, niente cibi acidi, niente alcool, niente zuccheri, niente mutande colorate o sintetiche, niente uscite serale, niente di niente. (…) ho promesso a me stessa che avrei lavorato ogni giorno per fare in modo che nessuno si sentisse più così. Non siamo colpevoli, non siamo rotte e non siamo difettose. Siamo malate e meritiamo comprensione e rispetto.”

Contents.media
Ultima ora