×

Fabrizio Corona viola gli arresti domiciliari: sorpreso a Genova dalla GdF

L’ex re dei paparazzi, Fabrizio Corona, ha violato gli arresti domiciliari ed è stato sorpreso dagli uomini della Guardia di Finanza in un locale a Genova.

arresti domiciliari

L’ex re dei paparazzi, Fabrizio Corona, ha violato gli arresti domiciliari ed è stato posto in stato di fermo dai militari della Guardia di Finanza.

Fabrizio Corona viola gli arresti domiciliari: sorpreso a Genova dalla GdF

Nella serata di martedì 5 ottobre, Fabrizio Corona ha deliberatamente violato gli arresti domiciliari: l’ex re dei paparazzi, infatti, aveva ricevuto un permesso firmato dal tribunale per recarsi a Roma.

Il permesso era stato rilasciato, presumibilmente, per far visita a un parente che risiede nella Capitale. Tuttavia, sebbene la destinazione dell’ex agente fotografico dovesse essere Roma, gli uomini della Guardia di Finanza di Genova hanno individuato Fabrizio Corona mentre si godeva in serenità una serata in un locale del capoluogo ligure.

Dopo aver trovato Corona a piede libero, quindi, la Guardia di Finanza ha disposto lo stato di fermo giudiziario mentre il pm di turno Arianna Ciavattini si è rivolta al giudice chiedendo l’arresto in carcere.

Nonostante le richieste della pm, la misura è stata negata in quanto l’ex re dei paparazzi è stato denunciato a piede libero per evasione.

L’episodio del quale Fabrizio Corona si è reso protagonista potrebbe portare i giudici del Tribunale di sorveglianza di Milano a rinnovare l’applicazione della misura cautelare in carcere.

Fabrizio Corona viola gli arresti domiciliari: dinamica

Per Fabrizio Corona, quanto accaduto a Genova non rappresenta un unicum bensì una sorta di abitudine spesso esibita dall’uomo.

I fatti, che risalgono alla serata di martedì 5 ottobre, si sono svolti presso un locale situato nel centro cittadino del capoluogo ligure e si sono verificati nel momento in cui una pattuglia dei “baschi Verdi” si è recata presso la struttura per effettuare un controllo. A questo punto, i militari si sono ritrovati dinanzi l’ex re dei paparazzi: in questo contesto, le forze dell’ordine non hanno neanche dovuto provvedere a visionare i documenti dell’uomo in quanto Fabrizio Corona ha ammesso di non trovarsi agli arresti domiciliari poiché in possesso di un permesso firmato dai giudici.

Controllando il permesso, però, è stato notato che la destinazione dell’uomo avrebbe dovuto essere Roma. È ignoto il motivo per cui Corona si trovasse a Genova, anziché nella Capitale.

Fabrizio Corona viola gli arresti domiciliari: partecipazione a “Non è l’Arena”

A prescindere da quali saranno le sorti del “fuggitivo”, nella serata di mercoledì 6 ottobre, Fabrizio Corona ha partecipato in diretta al programma condotto su La7 da Massimo Giletti, Non è l’Arena, durante il quale ha avuto un violento scontro con il giornalista Luca Telese. Nel corso della discussione, il giornalista si è rivolto all’ex re dei paparazzi descrivendolo come “una persona malata”. Una simile osservazione è stata pronunciata dopo aver ascoltato il racconto di Corona su come si sia morso il braccio, “come un cannibale”, nel momento in cui è stato trasferito presso un ospedale psichiatrico.

Contents.media
Ultima ora