Fabrizio Frizzi, no alla statua a San Giovanni Rotondo
Fabrizio Frizzi, no alla statua a San Giovanni Rotondo
Lifestyle

Fabrizio Frizzi, no alla statua a San Giovanni Rotondo

frizzi

L'iniziativa era partita da una commissione creata ad hoc che però non avrebbe chiesto l'autorizzazione dell'amministrazione comunale.

La scultura che ritrae Fabrizio Frizzi non sarà posta a San Giovanni Rotondo. Lo stop arriva direttamente da Costanzo Castavilla, sindaco del paese in provincia di Foggia. “L’amministrazione di San Giovanni Rotondo non ha mai autorizzato la collocazione della statua in bronzo di Fabrizio Frizzi nei pressi del parco ‘Carmelo Durante’- spiega Castavilla- e non ha mai ricevuto alcuna richiesta né di patrocinio né di sostegno all’iniziativa da parte del comitato promotore”. Entrambe le richieste amministrative citate dal primo cittadino sono indispensabili per poter avviare un progetto in Comune.

La statua

Il 18 aprile scorso, l’agenzia Ansa riporta la notizia che un ritratto del celebre presentatore, scomparso un mese fa, sarà posizionato nel centro di San Giovanni Rotondo. L’artista che ha realizzato l’opera è Michele Miglionico, figlio spirituale di padre Pio, attivo a livello lavorativo tra Roma e Taranto. “Colpito dalla morte del noto conduttore televisivo- si legge in una nota- ha deciso, insieme a un gruppo di suoi amici fidati, di formare un comitato per la statua in onore e memoria di Fabrizio Frizzi, che è stato in pellegrinaggio da padre Pio a San Giovanni Rotondo nel 1999 e poi nel 2008”. La decisione nasce quindi dai viaggi di Frizzi nel paese pugliese, nel corso dei quale avrebbe incontrato e parlato con diversi fedeli, lasciando un buon ricordo.

Ed effettivamente Fabrizio Frizzi era devoto al santo locale, come testimoniano le sue visite. Miglionico è noto nella zona come artista che si dedica soprattutto all’arte sacra. Il progetto in onore di Frizzi doveva essere presentato in questi giorni a Taranto.

Le motivazioni del sindaco

Costanzo Castavilla non ha negato il permesso di posizionare la statua di Frizzi in centro al paese solo per questioni burocratiche e amministrative. “Non è un atteggiamento ostile verso la figura del noto presentatore o versoi suoi familiari, ma un richiamo al rispetto del nome della città di San Giovanni Rotondo, accostato a iniziative che sono personali, sporadiche e probabilmente finalizzate solo a un ritorno mediatico” ha spiegato il primo cittadino. Inoltre “(…) rispettiamo la memoria di Frizzi e il dolore dei suoi familiari, ma chiediamo stesso rispetto per la nostra città che non vuole diventare protagonista del circo mediatico di rotocalchi e notizie sensazionalistiche”, ha aggiunto il sindaco. Castavilla precisa infine di rispettare il cordoglio per la morte del presentatore, ma non gradisce in alcun modo speculazioni sul dolore: “Siamo pronti a incontrare i familiari di Frizzi e a lavorare con loro per trovare il modo e la maniera di ricordarlo, ma la città di San Giovanni Rotondo non presta il fianco a operazioni di chi cerca facile visibilità speculando sul dolore e sul ricordo di chi non c’è più.” Castavilla ha poi dichiarato di voler consultarsi anche con il comitato creato ad hoc per l’occasione in modo diretto e non tramite dichiarazioni alla stampa, così da non alimentare le polemiche: “Invito il comitato promotore ad abbassare i toni e a mettersi a disposizione senza fughe in avanti o dichiarazioni per ottenere l’attenzione dei media”.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche