Fabrizio Moro spiega perché per anni non si è visto in TV
Fabrizio Moro spiega perché per anni non si è visto in TV
Lifestyle

Fabrizio Moro spiega perché per anni non si è visto in TV

Fabrizio Moro

Fabrizio Moro è tornato in televisione nelle ultime stagioni. Scopri perché è stato lontano per anni dalla TV dopo il successo musicale di “Pensa”.

Fabrizio Moro, con la vittoria a Sanremo 2018 del brano “Non mi avete fatto niente”, cantato in coppia con Ermal Meta, ha ottenuto la sua definitiva consacrazione nel panorama della musica italiana. Nel 2017 era arrivato 7° al Festival con la dolce canzone “Portami via“, dedicata alla sua secondogenita, la piccola Anita. Nel 2016 aveva ricoperto il ruolo di professore ad “Amici” di Maria De Filippi. Tutto questo dopo anni di lontananza dalla televisione. Perché quest’assenza? Lo ha spiegato in un’intervista a “Vanity Fair”.

Fabrizio Moro

Il motivo del distacco di Fabrizio Moro dalla TV si può riassumere in una parola: frustrazione. Si sentiva nelle sue canzoni, che erano molto più aggressive e graffianti delle nuove. Fabrizio ha ammesso di essere troppo sincero. Oggi è più riflessivo, ma ricorda di essersi portato dietro “la rabbia del marciapiede”. Esprimeva questo sentimento sul palco, tenendo dei veri e propri convegni politici. In passato era stato molto criticato per insulti al presidente emerito della Repubblica Giorgio Napolitano.

Le sue canzoni erano troppo dirette per essere trasmesse in radio. Il non riuscire a esprimersi era diventato per lui troppo frustrante.

La sua rabbia c’è ancora, l’arista ma racconta di essersi “disinnamorato della politica”. Questo perché ha “capito di non poter cambiare nulla”. Una conclusione disillusa e amara, ma oggi Fabrizio Moro rivela di essere “una persona molto più equilibrata”. Questo grazie sia all’amore delle persone che hanno creduto in lui, che a quello dei suoi figli, Libero e Anita. Loro l’hanno “aiutato a mettere a fuoco tante cose”.

Fabrizio Moro

Il concerto a Roma

Ora la carriera di Fabrizio Moro va alla grande. L’artista, che in questi giorni insieme a Ermal Meta ha ceduto a Ermergency i diritti d’autore di “Non mi avete fatto niente”, si prepara a cantare per la prima volta allo Stadio Olimpico di Roma il 16 giugno del 2018. Doppia emozione, dato che Fabrizio è romano.

Nell’undicesimo anniversario della sua vittoria al Festival di Sanremo nella sezione “Giovani” con “Pensa”, si esibirà nella famosa “location” con alcun ospiti: naturalmente l’amico Ermal, ma anche Fiorella Mannoia e Ultimo, vincitore delle Nuove Proposte di quest’anno con “Il ballo delle incertezze”. Fabrizio è autore di alcuni brani del nuovo album di Fiorella, “Combattente”. Inoltre ha duettato con Ultimo in una nuova versione del suo brano “L’eternità (Il mio quartiere)“. I due cantautori romani provengono dalla stessa zona della città: San Basilio. Avevano già lavorato insieme, dato che Fabrizio aveva invitato il collega più giovane ad aprire un suo concerto, poi si erano rivisti a Sanremo.

Fabrizio Moro7

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche