×

Fascismo, ministro Fontana: “Aboliamo la legge Mancino”

Il ministro della Famiglia Lorenzo Fontana è entrato nuovamente al centro delle polemiche politiche per la sua proposta di abolizione della legge Mancino.

Il ministro Fontana nuovamente al centro delle polemiche politiche: questa volta ha proposto la totale abolizione della legge Mancino. Questa proposta potrebbe creare problemi all’interno della maggioranza di governo.

Post del ministro Fontana

Lorenzo Fontana, ministro della Famiglia del governo Conte, è da molto tempo al centro delle polemiche per le sue posizioni controverse sulle adozioni gay e sull’aborto. Questa volta, direttamente dal suo profilo Facebook, ha proposto l’abolizione della legge Mancino.

Questa legge sanziona gesti, azioni e slogan relativi all’ideologia nazi-fascista. Questo perché avrebbero come scopo l’incitazione alla violenza per motivi razziali, religiosi o nazionali. Attualmente è lo strumento legislativo più importante per la repressione dei crimini d’odio.

Il post su Facebook

Il ministro Fontana ha espresso questo concetto attraverso un accorato post sul suo profilo Facebook: “Abroghiamo la legge Mancino, che in questi anni strani si è trasformata in una sponda normativa usata dai globalisti per ammantare di antifascismo il loro razzismo anti-italiano.

I burattinai della retorica del pensiero unico se ne facciano una ragione: il loro grande inganno è stato svelato”.

Sono già migliaia i commenti e le reazioni favorevoli dei fan della Lega. Come reagirà il M5s?

Nato a Milano, classe 1992, è laureato in Storia all'Università degli Studi di Milano Statale. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Libero Quotidiano e TGCOM24.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Andrea Ienco

Nato a Milano, classe 1992, è laureato in Storia all'Università degli Studi di Milano Statale. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Libero Quotidiano e TGCOM24.

Leggi anche