×

Fatti sulla toga romana

Condividi su Facebook

La toga è un indumento che copre tutto il corpo. E’ composta da un unico pezzo di tessuto, di solito di lana, ed è stato reso famoso dai Romani negli anni precedenti l’era cristiana.

Tutti i cittadini di Roma indossavano toghe di vario genere. Non era permessa indossarla agli schiavi o agli esiliati.

Storia

Gli uomini del II secolo aC, indossavano la toga romana con sopra una tunica, e da allora è diventata una tradizione dell’impero romano. Il colore e lo stile indicavano lo status ufficiale, la classe sociale ed il livello di istruzione. Anche le donne indossavano le toghe, però, con il tempo, hanno cominciato a preferire la stola, abito già indossato solo dalle donne sposate.

Descrizione

La parola “toga” deriva dal latino “tegere”, che significa coprire. La toga è un abito senza maniche. Le toghe erano solitamente costituite da pezzi di stoffa di lana, ma potevano anche essere fatte da altri tessuti. Gli orli erano spesso ricamati con strisce e altri disegni colorati, che indicavano lo stato. La toga veniva avvolta graziosamente intorno al corpo e il pezzo finale veniva gettato sulla spalla sinistra.

Diversi tipi di toghe

Ci sono sette tipi principali di toghe classiche romane.

La toga era fatta di pura lana grezza ed era bianca. La toga virile era una toga che i giovani indossavano quando raggiungevano la maturità. Solo l’imperatore indossava la trabea, la toga viola. La toga candida era sbiancata con il gesso bianco ed era indossata dai candidati che concorrevano alle cariche pubbliche. La Toga praetexta veniva indossata dai sacerdoti bambini e dai consoli ed era bordata di rosso. La toga pulla era una toga nera usata per il lutto.

La toga picta era una toga pluridecorata color porpora imperiale ricamata con gioielli e oro. Veniva usata solo per particolari apparizioni in pubblico dell’imperatore.

Simbolismo

La toga era un simbolo di pace, infatti i soldati romani non la indossavano. Ogni colore, tipo o stile di toga rappresentava simbolicamente lo stato di chi lo indossa. Le toghe viola erano indossate solo dall’imperatore ed erano il simbolo della divinità; queste venivano anche usate per vestire le statue delle divinità romane.

Indossare una toga zafferano, voleva dire buon auspicio. Una toga con strisce nel bordo simboleggiava lo status di chi lo indossa, e veniva usata per identificare i senatori e i magistrati. La toga palmata era una toga con il bordo d’oro, che solo i generali potevano indossare nei loro trionfi; l’oro infatti era il simbolo della vittoria.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.