Fca, a Google migliaia di Chrysler per taxi senza guidatore
Cronaca

Fca, a Google migliaia di Chrysler per taxi senza guidatore

Fca

Sergio Marchionne ha annunciato che Fca fornirà a Google migliaia di Chrysler per il lancio del suo servizio di taxi a guida autonoma.

Fca fornirà migliaia di Chrysler Pacifica a Waymo, ovvero la divisione di auto autonome di Google, per il lancio del suo servizio di taxi senza guidatore. L’annuncio è arrivato direttamente dall’amministratore delegato di Fca, Sergio Marchionne. Nello specifico si tratta del terzo accordo nel giro di un paio di anni stipulato tra il social media e la casa automobilistica.

L’accordo tra Fca e Google

E’ stato stipulato un accordo tra Fca e Google, in cui la casa automobilistica si impegna a fornire migliaia di Chrysler Pacifica a Waymo, la divisione auto autonome del social media, per il lancio del suo servizio di taxi senza guidatore. Si tratta nello specifico del terzo accordo tra le due parti avvenuto nel giro di un paio di anni. Ad annunciare ufficialmente questa partnership ci ha pensato Sergio Marchionne, amministratore delegato di Fca, il quale ha dichiarato che il legame con Waymo continua a crescere e a rafforzarsi. Questo, ha continuato Marchionne, è solamente l’ultimo segnale in ordine temporale relativo all’impegno di Fca verso questa tecnologia.

Dal canto suo, anche l’amministratore delegato di Waymo, John Krafcik, ha commentato questo accordo trovato con la casa automobilista.

Krafcik infatti ha spiegato che con il primo gruppo di auto completamente autonome in strada, ci si sta spostando da una fase di ricerca e di sviluppo a quella operativa. “I minivan Pacifica ibridi offrono interni versatili e una corsa confortevole. Gli ulteriori veicoli ordinati ci consentiranno di crescere”, ha poi concluso lo stesso amministratore delegato di Waymo.

Il primo lancio di taxi autonomi

Come già accennato in precedenza, quello stipulato tra Fca e Waymo è il terzo accordo trovato nel giro di un paio di anni tra la casa automobilistica e il social media. Nel 2016, infatti, Waymo ha ricevuto da Fca cento Chrysler Pacifica ibride, mentre nel 2017 altre cinquecento. Nel frattempo, Waymo si appresta ad inaugurare il suo primo servizio di taxi senza guidatori a Phoenix quest’anno. Le ulteriori Chrysler Pacifica ibride saranno poi utilizzate per sostenere Waymo nell’espansione in altre città americane.

Waymo ha ufficialmente provato la sua tecnologia in venticinque diverse città americane.

Tra le quali troviamo Atlanta, San Francisco, Metro Detroit, Phoenix e Kirkland. Google ha dunque scelto: i suoi taxi a guida autonoma saranno sempre più Chrysler Pacifica. Dietro a questa decisione ci sono le straordinarie caratteristiche di questa auto. Questa maxi monovolume, infatti, è l’ideale per quanto riguarda la sperimentazione relativa alla guida autonoma.

Innanzitutto, perchè è elettrica, ma ha una autonomia praticamente infinita. In realtà, Chrysler Pacifica è solamente una ibrida, ma può comunque viaggiare quando serve in modalità full elettric. Inoltre, avendo il motore a benzina, può fare anche più di mille chilometri tra un pieno e l’altro. Poi è veramente grande e non presenta problemi di spazio. Può dunque ospitare computer e tutte le tecnologie necessarie per quanto riguarda la guida autonoma.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche