×

Federico Lugato scomparso in Val di Zoldo, continuano le ricerche: “Aiutatemi a trovarlo”

Ancora nessuna traccia di Federico Lugato, 39enne scomparso giovedì in Val di Zoldo: la moglie chiede aiuto per trovarlo.

Federico Lugato scomparso 

Continuano le ricerche di Federico Lugato, 39 anni, scomparso in Val di Zoldo giovedì 26 agosto 2021. L’uomo era partito alle 8:30 per una passeggiata lungo l’anello del Gruppo del Tamer – San Sebastiano ma non ha fatto più ritorno e di lui si sono perse le tracce. 

Federico Lugato scomparso 

I soccorritori hanno iniziato a cercarlo già a partire da giovedì pomeriggio, ma a distanza di quasi due giorn non hanno ancora trovato alcun indizio che riconduca all’uomo. Il suo telefono, che inizialmente suonava, si deve essere scaricato e ora non dà più alcun segnale. 

Residente a Milano e in vacanza nelle valli bellunesi, Federico era solo al momento della scomparsa. Come reso noto dalle autorità, indossa pantaloni corti grigi o verdi, una felpa blu con una t-shirt rossa o viola.  Chiunque lo avesse incontrato o avesse sue informazioni può contattare direttamente i Carabinieri.

Federico Lugato scomparso: le ricerche

Nella mattinata di venerdì l’elicottero dell’Air Service Center, convenzionato con il Soccorso Alpino Dolomiti Bellunesi, ha portato in quota le squadre del Soccorso alpino della Val di Zold lungo il percorso ad anello che da Pralongo sale a Colcerver e arriva al Bivacco Baita Angelini a quota 1.680 metri. A loro si sono uniti i Vigili del fuoco, le unità cinofile, i droni con telecamere e il Soccorso Alpino della Guardia di Finanza di Cortina e Auronzo. 

Nel tardo pomeriggio l’elicottero dell’Aiut Alpin Dolomites di Bolzano ha poi effettuato una ricognizione utilizzando il sistema Recco, in grado di individuare la presenza di apparecchiature come cellulari o chiavi delle macchine.

Un setacciamento, continuato anche durante la notte, che però non ha dato alcun esito e che proseguirà anche durante il weekend. 

Federico Lugato scomparso, la moglie: “Aiutatemi”

Il sindaco Camillo De Pellegrin ha spiegato che si tratta di un’area non pericolosa frequentata soprattutto da famiglie. “Se però si esce dal tracciato per raggiungere eventuali altri posti, ci si può sempre imbattere nei pericoli che sono insisti nella montagna“, ha aggiunto.

La moglie, Elena Panciera, ha lanciato un appello a quanti volessero contribuire alle ricerche in questo fine settimana: “Aiutatemi a trovare il mio Federico“. Difficile ora stabilire cosa possa essere accaduto: l’uomo potrebbe essere ferito da qualche parte, incapace di muoversi e prigioniero in qualche anfratto. 

Contents.media
Ultima ora