×

Federico Mollicone (FDI): “Abolire il Reddito di Cittadinanza per abbattere il cuneo fiscale”

Secondo Federico Mollicone "Il reddito di cittadinanza può rimanere nella forma di 'Reddito di necessità solo per le fasce deboli realmente non garantite"

Federico Mollicone

Secondo Federico Mollicone c’è innanzitutto un lavoro ” importantissimo e fondamentale” da fare sul cuneo fiscale. La via, secondo il deputato è quella dell’abolizione del Reddito di Cittadinanza ” che “non fa altro che disincentivare al lavoro

Federico Mollicone ospite di Coffe Break

Flat tax, taglio del Cuneo Fiscale e Reddito di Cittadinanza. Nel corso di un suo intervento a Coffe Break, Il deputato di Fratelli d’Italia Federico Mollicone ha chiarito alcuni dei punti cardine del programma elettorale del centrodestra.

“Noi tra i primi a proporre la fat tax”

Per quanto riguarda la flat tax, “Noi siamo stati tra i primi a proporre la flat tax, poi gli altri l’hanno un po’ mutuata adeguandola a quella che era la sensibilità della forza politica che rappresentava” ha affermato.

Un tema che secondo alcuni osservatori – ma anche avversari politici – potrebbe far emergere qualche divisone in seno al centrodestra: “Sulla flat tax siamo convinti che sia meglio iniziare ad applicarla sui redditi incrementali, cioè sull’aumento del reddito rispetto all’anno precedente. Si stimola la produttività, si fa emergere il nero, senza stressare troppo i conti pubblici. Una volta innescato il meccanismo virtuoso penseremo a una sua estensione” ha tagliato corto ieri Giorgia Meloni.

Taglio del cuneo fiscale

Secondo Mollicane c’è innanzitutto un lavoro “” importantissimo e fondamentale” da fare sul cuneo fiscale. La via, secondo il deputato è quella dell’abolizione del Reddito di Cittadinanza ” Noi siamo per l’abolizione del Reddito di cittadinanza che può rimanere nella forma di ‘Reddito di necessità’ solo per quelle fasce deboli realmente non garantite che non possono lavorare, che sono invalidi, che hanno difficoltà a trovare un lavoro” afferma.

“Ma considerate che sono stati investiti 22 miliardi di euro nel Reddito di cittadinanza in questi anni con i tre governi, che potevano essere usati per abbattere il cuneo fiscale e permettere alle aziende di assumere senza costi: più assumi e meno paghi”.

“Reddito di cittadinanza disincentiva al lavoro”

“Questa è una formula che cercheremo di portare nel prossimo programma di Governo proprio per favorire la vera crescita dell’occupazione e andare a destrutturare un reddito che non fa altro che disincentivare al lavoro” ha affermato citando a tal proposito il Premio Nobel per la Pace Yunus . “Il reddito di cittadinanza rende più poveri, non è utile a chi è povero e a nessun altro, è una tipica idea di assistenzialismo occidentale e nega la dignità umana” aveva infatti affermato l’economista ideatore della ‘banca dei poveri’.

(Foto dalla pagina facebook di Federico Mollicone)

Contents.media
Ultima ora