×

Federico Rottigni presenta il nuovo menù del Dessert Bar Milano: “Insomnia sarà un secret dining show”

Il Dessert Bar Milano presenta un nuovo menù: sensazionale, gustoso e ricercato. Si chiama “Insomnia” il viaggio nel gusto ideato da Federico Rottigni.

Federico Rottigni Insomnia

L’apprezzatissimo Dessert Bar Milano presenta un menù ambizioso e delizioso, una sorpresa che incuriosisce proprio tutti. Federico Rottigni ha ideato “Insomnia”. Si tratta di un vero e proprio spettacolo teatrale d’avanguardia, un secret dining show di intrattenimento che coinvolgerà tutti e cinque i sensi, un viaggio multisensoriale davvero unico e sensazionale.

Federico Rottigni, “Insomnia” è il nuovo menù del Dessert Bar Milano

“Insmonia” sarà “an unexpected tasting journey”. A idearlo sono le mani del pastry chef ribelle, visionario e anticonformista Federico Rottigni, fondatore e mente creativa di Dessert Bar Milano.

A poco più di un anno dall’apertura e dopo un prolungato periodo di chiusura dovuta all’emergenza coronavirus, Federico Rottigni presenta un nuovo modo di esprimere il dessert, con il quale dimostra il suo spirito sperimentatore, ambizioso e anticonformista.

“Insomnia” è un un secret show tutto da scoprire, un percorso senza precedenti che coinvolge tutti i sensi. Il suo nuovo menù è un viaggio sorprendente nel mondo delle visioni e dei sogni più reconditi.

“Entrate, accomodatevi, mettete da parte i cellulari. Il sipario si alza, lo spettacolo sta per cominciare”, è l’invito di Federico Rottigni.

Federico Rottigni Insomnia

Federico Rottigni presenta “Insomnia”

Uno spettacolo di intrattenimento e di interazione che reinterpreta in maniera contemporanea il ruolo dell’oste: “Insomnia” è questo e molto altro. Federico Rottigni assume le vesti di un vero e proprio mattatore che, con l’ausilio delle attrezzature di scena, rompe la cosiddetta “quarta parete” e accompagna gli spettatori in un “unexpected tasting journey” fatto di sapori, musica, suoni, profumi e sensazioni, offrendo un prodotto che non è solo gusto, ma suscita anche emozioni e alimenta l’immaginazione.

Uno spettacolo emozionale costruito intorno ai dessert e pensato per trasportare l’ospite in una dimensione altra, dislocata al di fuori del tempo e dello spazio, metafisica, surreale e sinestetica. Un’esperienza multisensoriale con cui il pastry chef mette sul piatto sé stesso e trasferisce agli ospiti quanto stimolato in lui da ogni singola creazione, condividendo ricordi, sensazioni e memorie di una vita trascorsa orgogliosamente da outsidere da anticonformista, alla costante ricerca del bello e del piacere.

Con il suo nuovo menù Federico Rottigni ha unito due attività che ama fare: creare eccellenti esperienze gastronomiche e stare in mezzo alle persone, dando forza al rapporto umano e alla connessione con chi si ha davanti. “Insomnia” è il perfezionamento della filosofia su cui si basa il Dessert Bar Milano, che si fortifica e si articola giorno dopo giorno, in un processo di metamorfosi continua, una transizione inevitabile tra passato e presente, separati ma interdipendenti.

Federico Rottigni Insomnia

Federico Rottigni, le sue anticipazioni su “Insomnia”

“Ritengo che oggi troppo venga solo raccontato e forse neanche vissuto. È giunto il momento di fare parlare quello che noi proponiamo e per poterlo fare devi essere qui e adesso”, commenta Rottigni. Il suo modo di comunicare è solo attraverso il “mood” che è in grado di suscitare ogni sua creazione, che d’altronde si presenta come un insieme di molti componenti – non solo culinari – e quindi impossibili da trasferire allo spettatore in toto.

Federico Rottigni Insomnia

Una scelta comunicativa sicuramente non convenzionale ma perfettamente coerente con l’idea che ruota intorno al concetto di “Insomnia”, una condizione imprescindibile a cui deve attenersi anche il cliente stesso, che sarà invitato a non realizzare foto e/o video. Il desiderio di Federico, infatti, è che ciascun partecipante sia completamente assorbito e coinvolto da ciò sta vivendo e non si lasci deconcentrare da elementi esterni e accessori, che possono fungere da ostacolo o distrazione. Solo affidandosi ai propri cinque sensi si potrà catturare e imprimere per sempre nella memoria i momenti che si susseguiranno nel corso dell’esperienza e che diventeranno così unici e irripetibili per ciascun partecipante, quasi a costituire una storia personale per ognuno, che si snoda da quello principale ma che ne mantiene inalterato il messaggio da veicolare.

Essenziale per la riuscita della rappresentazione è il luogo in cui essa prende vita. Un secret show come “Insomnia” non potrebbe essere tale senza un secret place in cui essere messo in scena, in grado di custodirne l’anima e di metterne in pratica la filosofia.

Contents.media
Ultima ora