×

Fedez si difende: “Gli audio con lo psicologo? Non mi piace fare la lotta coi maiali”

Fedez ha replicato contro chi lo ha criticato per aver condiviso i suoi audio dallo psicologo.

Fedez

Fedez ha rotto il silenzio dopo il caso degli audio da lui postati sui social e le polemiche che ne sono seguite.

Fedez: la replica dopo le polemiche

Nei giorni scorsi Fedez ha postato alcuni audio scioccanti del suo colloquio con lo psicologo dopo aver scoperto di avere un tumore neuroendocrino del pancreas.

La comunità psichiatrica si è divisa tra coloro che hanno sostenuto di essere d’accordo con il gesto compiuto da Fedez (che potrebbe essere utile – come da lui sottolineato – anche a chi si trovi in condizioni simile alle sue) e coloro che hanno invece condannato fermamente il gesto del rapper. In particolare nei giorni scorsi anche Selvaggia Lucarelli è intervenuta sulla questione affermando che il gesto di pubblicare gli audio di un colloquio così intimo possa essere solamente un modo per “sfogare” il proprio narcisismo

Fedez ha replicato contro simili critiche affermando: “Io non avevo idea che avrebbe potuto scatenare un dibattito così grande all’interno della comunità psichiatrica o della psicoterapia.

Il mio tema è semplice: innanzitutto registrare le sedute è una cosa normalissima che si fa, pubblicarla un po’ meno. Io soffro di insonnia, mi sveglio molto presto la mattina, tipo alle 5, alle 6″, e ancora: “Quindi oggi leggere i giornalisti che mi danno del narcisista come se dicessero che sono un c******* . Ecco, io cito George Bernard Shaw: ‘Non mi piace fare la lotta nel fango con i maiali, uno perché ti sporchi tutto, ma soprattutto perché ai maiali piace’”.

Le critiche di Selvaggia Lucarelli

La giornalista Selvaggia Lucarelli senza fare direttamente il nome del rapper aveva dichiarato via social: “Registrarsi e postare la propria seduta di psicoterapia non è normalizzare la psicoterapia. Bisogna smettere di utilizzare il verbo ‘normalizzare’ per camuffare le più svariate forme di narcisismo/esibizionismo/incapacità patologica di conservare una sfera privata”. La vicenda avrà ulteriori sviluppi?

Contents.media
Ultima ora