×

Brescia, colpita a martellate senza pietà dall’ex fidanzato. “L’ho ammazzata”

Tragico femminicidio a Brescia: un uomo di 49 anni ha aspetta la sua ex sotto casa, per poi aggredirla e ucciderla brutalmente a martellate.

morte

Un ennesimo episodio di femminicidio si è verificato a Castegnato, nel Bresciano, dove un uomo di 49 anni ha brutalmente ucciso a colpi di martello la sua ex compagna. L’uomo è stato identificato come Ezio Galesi mentre la vittima, coetanea dell’omicida, è Elena Casanova.

Femminicidio a Brescia, uomo di 49 anni uccide a martellate la ex

Nella serata di mercoledì 20 ottobre, Ezio Galesi, 49 anni, ha assassinato a martellate la sua ex compagna Elena Casanova. La drammatica vicenda si è consumata a Castegnato, un comune in provincia di Brescia, in Lombardia.

Sulla base delle prime ricostruzioni effettuate, gli inquirenti hanno riferito che Ezio Galesi stesse aspettando la ex in prossimità della sua abitazione. Nel momento in cui la donna è rincasata, quindi, non le è stato in alcun modo possibile sfuggire all’aggressione del 49enne.

Femminicidio a Brescia, uomo di 49 anni uccide a martellate la ex: dinamica

Dopo aver ucciso Elena Casanova, deceduta a causa dei gravi traumi riportati, Ezio Galesi si è rivolto ai vicini di casa della donna, allertati dalle urla della vittima. Ai vicini, il femminicida ha chiesto di contattare i carabinieri, annunciato di aver appena assassinato l’ex compagna, confessando l’omicidio.

In considerazione delle informazioni sinora trapelate, pare che la coppia non intrattenesse più alcun tipo di rapporto da circa un anno.

Al momento, non è chiaro cosa abbia spinto Ezio Galesi ad aggredite con una simile efferatezza Elena Casanova, impiegata come operaia all’Iveco.

Femminicidio a Brescia, uomo di 49 anni uccide a martellate la ex: arresto

In seguito al tragico e brutale femminicidio, sul posto si sono prontamente recati i carabinieri che hanno preso in consegna l’arma del delitto. I militari, poi, hanno provveduto ad arrestare il 49enne e lo hanno scortato in caserma.

Sulla vicenda, è stata aperta un’inchiesta nel corso della quale i carabinieri indagheranno al fine di scoprire per quale motivo Ezio Galesi abbia ucciso a martellate Elena Casanova.

Nelle prossime ore, intanto, gli amici e i parenti della vittima verranno ascoltati dagli inquirenti per capire se Galesi avesse mai manifestato comportamenti violenti nei suoi confronti in passato.

Contents.media
Ultima ora