Fermati al confine con il Messico: hanno una bimba morta nella borsa - Notizie.it
Fermati al confine con il Messico: hanno una bimba morta nella borsa
Esteri

Fermati al confine con il Messico: hanno una bimba morta nella borsa

Hanno cercato di varcare il confine con un cadavere in un borsone. E’ quello di una bambina di due anni, trovata dalle forze dell’ordine durante una perquisizione nel bagaglio di Johnny Lewis Hartley, 39 anni, e Mercy Mary Becerra, 43, entrambi di Whittier, località poco distante da Los Angeles. I due hanno cercato di fuggire oltre confine e di raggiungere il Messico, illegalmente, ma sono stati fermati e durante un controllo ai raggi X è emersa l’inquietante verità, epilogo di una drammatica storia di maltrattamenti da incubo.

Il fermo è avvenuto a San Ysidro, in California, proprio mentre la coppia cercava di superare il confine: qui è stato trovato il corpo senza vita della bambina che, come emerso dalla successiva autopsia, era stata affogata pochi giorni prima in una casa di Whittier; inoltre i medici hanno stabilito che, quando è accaduto, il suo corpo era in stato di disidratazione e denutrizione. In realtà Hartley e Becerra non sono i genitori della bimba: immediate sono scattate le immagini per capire la ragione per la quale la piccola sia stata affidata a loro.

Rintracciati dalle autorità, i genitori dovranno fornire molte spiegazioni: infatti non hanno mai sporto denuncia per la scomparsa della bambina.

C’è poi da capire per quale motivo anzichè nascondere il cadavere, la coppia abbia cercato di portarlo in Messico. Una storia dietro la quale si nascondono quasi certamente terribili abusi: in attesa che la polizia faccia chiarezza, Hartlet e Becerra sono stati incriminati per omicidio.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche