×

Fermato il killer del 30enne ucciso in un agguato nel Foggiano

Il 17enne L.P. si sarebbe costituito con la polizia per l’omicidio di poche ore prima: fermato il killer del 30enne ucciso in un agguato nel Foggiano

La vittima, Salvatore Lombardi

Un fatto di sangue che in meno di 12 ore avrebbe trovato una soluzione in Puglia: è stato fermato il presunto killer del 30enne ucciso in un agguato mortale nel Foggiano nel tardo pomeriggio dell’otto aprile. Secondo i media locali è un minore, il 17enne L.P.

che si sarebbe costituito per l’omicidio di Salvatore Lombardi di San Severo. Pare che il giovanissimo abbia colpito la sua vittima alla testa con un colpo di pistola e poi ne avrebbe esploso altri, anche se l’arma risulta ancora introvabile. 

Fermato il killer del 30enne ucciso 

Nelle ore successive all’omicidio il 17enne avrebbe contattato egli stesso la polizia ed avrebbe confessato il crimine, mettendosi a disposizione della Procura minorile.

Sul movente dell’omicidio è ancora buio fitto: il fermato è figlio di un uomo ucciso ad inizio 2021 nell’ambito della guerra per il controllo del traffico di droga.

Il movente della vendetta “non regge”

Tuttavia il possibile movente di una sorta di “vendetta”, a contare che anche la vittima aveva avuto noie con le legge ma nessuna aderenza con i clan, è per ora del tutto ipotetica. Salvatore Lombardi era stato ammazzato poco prima della sera di venerdì 8 aprile vittima di un agguato compiuto in via Fortore.

Pare che il 30enne fosse da solo in una strada della periferia quando erano stati esplosi contri di lui almeno tre colpi di arma da fuoco. 

Contents.media
Ultima ora