×

Festa in discoteca a Gallipoli: 2000 persone per l’esperimento senza distanziamento ma con mascherine

A Gallipoli il 5 giugno andrà in scena l'esperimento "discoteche Covid free": 2 mila persone entreranno al Praia, munite di green pass.

festa esperimento, 2 mila persone in discoteca

A Gallipoli, nel Salento e a Milano, due discoteche, la prima all’aperto e la seconda al chiuso, fungeranno da laboratorio sperimentale contro il Covid: 2.000 persone entreranno in discoteca con il green pass, con tanto di tampone in ingresso e in uscita, per verificare le condizioni di sicurezza dei locali ed ottenere “discoteche Covid free”.

Festa esperimento in discoteca a Gallipoli

Seguendo gli esempi di altre città europee, anche il Silb-Fipe, l’associazione italiane imprese ed intrattenimento, ha deciso di testare le condizioni di sicurezza dei locali in vista delle prossime riaperture. I locali scelti sono due: il Fabrique di Milano, per il locale al chiuso, mentre per il locale all’aperto si è scelto il Praia di Gallipoli, una delle discoteche più frequentate del Salento. 

Come dichiarato da Maurizio Pasca, l’imprenditore salentino a capo del Silb-Fipe, l’esperimento in Salento coinvolgerà 2.000 persone, che potranno accedere al locale solo se munite di green pass.

Pasca ha fatto sapere che : -“Abbiamo l’autorizzazione della Regione Puglia, e la data scelta è il 5 giugno”.

Oltre al green pass, quindi vaccino o test del tampone negativo, necessario per entrare, i protocolli di sicurezza adottati prevedono la sanificazione dei locali, l’utilizzo di materiali mono uso,  la tracciabilità attraverso l’acquisto dei biglietti online, e un tampone all’uscita del locale”. L’obiettivo come ribadisce Pasce, è ottenere discoteche Covid free, visto che sono 2.800 i locali al chiuso che non lavorano dallo scorso 23 febbraio.

Festa esperimento a Gallipoli: le richieste al governo di Silb-Fipe

Diverse le richieste da parte dell’associazione di categoria Silb-Fipe:Al governo e al Commmissario Figliuolo offriamo la nostra disponibilità ad organizzare open day per i vaccini anche nelle discoteche in vista di eventi estivi, affinché nella campagna di vaccini possano essere raggiunti sempre più giovani”. 

Inoltre secondo Pasca: “Serviranno gazebo e spazi esterni, ma se il governo lo ritenesse opportuno ne potremmo discutere. Noi siamo disponibili: prima si vaccinano tutti, prima si torna alla normalità, ognuno deve dare il suo contributo”.

Festa esperimento a Gallipoli: le altre città europee

Quella della festa esperimento in discoteca, non è una trovata italiana: a Barcellona lo scorso 27 marzo, si è tenuto per la prima volta dall’inizio della pandemia, il primo concerto live, con 5 mila partecipanti sottoposti in ingresso a test antigenico. 

A Liverpool invece il 1° maggio, si è svolta la prima festa in discoteca post Covid: 3 mila in questo caso i partecipanti, i quali, prima di accedere alla discoteca, hanno dovuto mostrare la negatività del test antigenico risalente a non più di 24 ore prima. 

Contents.media
Ultima ora