Fiat di Pomigliano: oggi il voto degli operai - Notizie.it
Fiat di Pomigliano: oggi il voto degli operai
Economia

Fiat di Pomigliano: oggi il voto degli operai

Si sta votando ancora in queste ore allo stabilimento di Pomigliano per conoscere il destino dei 15mila lavoratori

Un operaio a Pomigliano

Hanno votato oggi i 5.133 lavoratori dello stabilimento Fiat di Pomigliano per il referendum con il quale si dovrà decidere se dire si o no all’accordo proposto dalla Fiat lo scorso 15 giugno ai sindacati e per il momento sottoscritto da tutte le sigle tranne la Fiom.

Secondo la Uilm Campania alle ore 14 avevano votato 2.569 lavoratori, ovvero il 52%

La percentuale di voto degli operai finora è molto alta, si attesta al 95-96% – spiega Giovanni Sgambati, Segretario della Uilm – i lavoratori iscritti al libro matricola sono 4870″. Bassa, sottolinea Sgambati, la percentuale di assenteismo: “Al primo turno abbiamo registrato un 2,5%”.

Il voto si è svolto in un clima tutt’altro che sereno, proprio nel momento in cui si attende di conoscere l’esito del voto dei lavoratori, decisivo per la sorte dello stabilimento di Pomigliano e per i 700 milioni di investimento per spostare la produzione della Panda dalla Polonia a Pomigliano.

Dal voto di oggi dipende quindi anche il futuro dei 15 mila lavoratori Fiat tra stabilimento ed indotto. Alle 21 si chiuderanno le urne poi avrà inizio lo spoglio dal quale conosceremo il futuro dello stabilimento di Pomigliano.

In realtà, sebbene il voto degli operai sia importante non sarà decisivo per chiudere la partita e dare il via all’investimanto dei 700 milioni per la produzione della Nuova Panda. Sergio Merchionne, infatti, vuole la garanzia di “praticabilità” dell’intesa firmata il 15 giugno con Fim, Uilm, Fismic e Ugl, così che nenche il consenso del referendum dato da molti per scontato potrebbe chiudere la questione che, paradossalmente, avrebbe termine solo se gli operai dicessero di no.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche