×

Figliuolo alle Regioni: “Dal 16 agosto vaccini senza prenotazione per ragazzi dai 12 ai 18 anni”

Figliuolo ha chiesto alle Regioni di garantire ai ragazzi tra i 12 e i 18 anni corsie preferenziali senza prenotazione per ricevere i vaccini.

vaccini Figliuolo giovani

Il commissario per l’emergenza Francesco Paolo Figliuolo ha inviato una lettera alle Regioni chiedendo di prevedere, a partire da lunedì 16 agosto, una corsia preferenziale per i giovani dai 12 ai 18 anni: costoro potranno recarsi agli hub senza prenotazione per ricevere il vaccino anti Covid.

Vaccini senza prenotazione per i ragazzi: la lettera di Figliuolo

Come aveva annunciato due giorni fa nel corso della sua visita in Basilicata, il generale Figliuolo ha scritto ai governatori per fare il punto sulla campagna vaccinale e accelerarla. Quest’ultima, ha spiegato, si sta sviluppando nei termini pianificati che vedono il progressivo raggiungimento degli obiettivi previsti per l’immunizzazione delle classi prioritarie, dei cittadini maggiormente vulnerabili e fragili.

E’ in tal contesto che, al fine di dare ulteriore impulso alla vaccinazione dei più giovani in previsione della riapertura delle scuole e anche dell’avvio della prossima stagione sportiva, “dal 16 agosto vogliano le Regioni predisporre corsie preferenziali per l’ammissione alle somministrazioni dei cittadini afferenti a questa fascia d’età anche senza preventiva prenotazione“.

Vaccini senza prenotazione per i ragazzi, Figliuolo: “Incentivare ripresa dello sport”

Nella lettera il commissario ha anche sottolineato che questa indicazione, considerata l’esigenza rappresentata dal sottosegretario alla presidenza del Consiglio dei ministri con delega allo sport, avrà risvolti positivi anche per incentivare la ripresa in sicurezza sia delle attività sportive sia di quelle finalizzate a garantire un maggior benessere psicofisico per i più giovani.

Vaccini senza prenotazione per i ragazzi, Figliuolo: “Dal 16 agosto 10 milioni di dosi in più”

La strategia predisposta dalla struttura commissariale prevede duque la possibilità per i giovanissimi di presentarsi direttamente negli hub vaccinali e ricevere la dose senza bisogno di prenotare e di attendere. Una decisione presa in virtù dell’arrivo, nella seconda metà del mese, di un maggior numero di dosi di vaccino rispetto a quelle previste. Dal 16 agosto arriveranno infatti in Italia circa 10 milioni di sieri, una cifra tale da garantire una maggiore copertura vaccinale dei più giovani.

Tra le altre iniziative messe in campo dalle regioni per facilitare l’immunizzazione dei ragazzi vi sono l’organizzazione di camper itineranti nei luoghi dedicati alla movida e al turismo. Ne sono un esempio gli open night di Alassio e di Chiavari e le vaccinazioni nelle località balneari come Jesolo e Caorle.

Contents.media
Ultima ora