×
a cura di

Come stanno le infrastrutture in Italia?

a cura di
Condividi su Facebook

Dopo il crollo del ponte Lenzino sul Trebbia scatta l'allarme. L'assessore dell'Emilia Romagna Corsini: ne costruiremo uno nuovo

ANDREA CORSINI ASSESSORE TURISMO EMILIA ROMAGNA

La Ministra delle Infrastrutture e dei Trasporti Paola De Micheli è rimasta in costante contatto con le autorità locali sulla vicenda del crollo del Ponte Lenzino sul fiume Trebbia, in provincia di Piacenza. È quanto si apprende da una nota del Mit.

“Ho sentito sia il prefetto Daniela Lupo che la presidente della Provincia Patrizia Barbieri e il sindaco di Cerignale Massimo Castelli, che mi hanno confermato che non ci sono persone coinvolte nel cedimento del ponte e mi hanno comunicato che è stata predisposta una viabilità alternativa per garantire l’accessibilità ai centri abitati della valle. Mi sono confrontata anche con il capo della Protezione Civile Angelo Borrelli e con l’amministratore delegato di Anas Massimo Simonini, il quale mi ha assicurato l’avvio di un’indagine immediata per accertare le cause del crollo.

Nei prossimi giorni sarò a Ponte Lenzino per valutare personalmente la situazione e definire insieme alle autorità locali le modalità di ricostruzione del viadotto” ha affermato la De Micheli.

Ponte crollato sul Trebbia, Corsini: ne costruiremo uno provvisorio

“Verrà realizzato un ponte provvisorio, a monte dell’attuale manufatto crollato, in circa 5/6 mesi. Nel frattempo, sarà garantita una viabilità alternativa sia per quanto riguarda il territorio di Piacenza che quello di Pavia.

Parallelamente, Anas – cui compete la gestione della Statale 45 – realizzerà il progetto per ricostruire un nuovo ponte, che sostituirà quello crollato”. Lo ha affermato l’assessore ai Trasporti della regione Emilia-Romagna, Andrea Corsini, a proposito del crollo del ponte Lenzino sul Trebbia. “Verrà fatto un sopralluogo per decidere dove realizzare il ponte provvisorio e per approntare gli interventi necessari a garantire una viabilità alternativa – che esiste già – prestando particolare attenzione a definire una segnaletica chiara ed immediatamente comprensibile.

Ho chiesto di velocizzare al massimo tutte le procedure offrendo la massima disponibilità da parte della Regione, in questo senso, per quanto riguarda tutte le procedure di autorizzazione” ha aggiunto Corsini.

Mose, De Micheli: un risultato importante voluto con determinazione

“Il Mose ha iniziato il suo lavoro di difesa di Venezia dall’acqua alta. Per effetto delle paratoie alzate, la crescita della marea si è fermata fuori laguna e il livello dell’acqua si è mantenuto contenuto fino a stabilizzarsi.

È stato il primo vero test del Mose, un risultato importante che insieme alle autorità locali abbiamo voluto con determinazione dopo i danni del novembre scorso: presidio e tutela costante per una città patrimonio dell’umanità”. Lo ha scritto su Facebook la ministra delle Infrastrutture e dei Trasporti Paola De Micheli dopo il positivo impiego delle paratoie.

Più che un semplice giornale, un vero strumento al servizio delle imprese. Una “piattaforma” di informazione specialistica che, nella doppia versione cartacea e digitale, indaga a fondo “l’economia che cambia” per raccontarla alla classe dirigente, ai manager, agli startupper, a chi vuol fare impresa.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Redazione di Investire

Più che un semplice giornale, un vero strumento al servizio delle imprese. Una “piattaforma” di informazione specialistica che, nella doppia versione cartacea e digitale, indaga a fondo “l’economia che cambia” per raccontarla alla classe dirigente, ai manager, agli startupper, a chi vuol fare impresa.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.