×
a cura di

Unicredit, Mustier lascia la carica di ad

a cura di

Per l'ad "la strategia del Piano Team 23 e i suoi pilastri fondanti non sono più in linea con l'attuale visione del consiglio di amministrazione"

mustier unicredit 768x511
JEAN PIERRE MUSTIER CEO UNICREDIT

UniCredit ha annunciato che il suo attuale amministratore delegato, Jean Pierre Mustier, ha informato il consiglio di amministrazione che si ritirerà dal suo ruolo alla fine del mandato in corso, che scade nell’aprile del prossimo anno insieme a quello dell’intero consiglio.

A provocare la rottura la divergenza sulle prossime scelte strategiche, su tutte la fusione con Montepaschi, che Mustier non condivide. Grazie all’attuazione del piano strategico Transform 2019, entro la fine del mandato Mustier avrà completato il rinnovamento del gruppo, che risulta notevolmente rafforzato sia finanziariamente che operativamente, permettendo di affrontare in tutta sicurezza le conseguenze economiche della crisi senza precedenti legata alla pandemia cagionata dal virus Covid-19. Con l’avvenuta scelta del professor Pier Carlo Padoan a presidente designato, è ora possibile avviare i lavori sulla futura composizione del consiglio di amministrazione.

Mustier manterrà il suo incarico fino alla fine del suo mandato o fino alla nomina di un successore per garantire una transizione ordinata.

Jean Pierre Mustier, amministratore delegato ormai uscente di UniCredit, ha dichiarato: “Innanzitutto desidero ringraziare tutti i colleghi del gruppo per il loro straordinario impegno negli ultimi anni. Insieme abbiamo realizzato con successo il piano Transform 2019 e, di conseguenza, siamo in una posizione forte per continuare a supportare i nostri clienti e le comunità in tutti i nostri Paesi restando un vero gruppo pan-Europeo vincente.

Nel corso degli ultimi mesi, tuttavia, è emerso che la strategia del Piano Team 23 e i suoi pilastri fondanti non sono più in linea con l’attuale visione del consiglio di amministrazione. Di conseguenza ho preso la decisione di lasciare il gruppo alla fine del mio mandato ad aprile 2021, in modo da consentire al consiglio di definire la strategia futura. In ogni caso ho sempre sostenuto che cinque anni sono il periodo di tempo ideale per svolgere il ruolo di Ceo in una azienda e i miei cinque anni in UniCredit sono stati, per non dire altro, un’esperienza straordinaria.

Sono orgoglioso di ciò che abbiamo raggiunto e di quanto realizzato in così poco tempo”.

Il presidente del consiglio di amministrazione, il professor Cesare Bisoni, ha dichiarato: “Ritengo che UniCredit debba molto a Jean Pierre, che ha preso le redini del gruppo in un momento molto delicato riuscendo in una straordinaria inversione di tendenza, portando a compimento con successo il Piano Transform 2019 e guidando fermamente il gruppo attraverso la crisi iniziata con la pandemia del Covid-19.

Sono dispiaciuto per la decisione odierna, che tuttavia mostra ancora una volta la professionalità di Jean Pierre e non fa altro che aumentare la mia stima nei suoi confronti”.

Contents.media
Ultima ora