×
a cura di

Nuovi investimenti nelle infrastrutture di rete

a cura di

Il Mit presenta un piano di accelerazione dei lavori sulla rete autostradale, stanziati 387 milioni per i porti

de micheli 768x513

”È indubbio che l’emergenza sanitaria in corso abbia determinato rilevanti conseguenze per l’intero sistema produttivo del Paese, ivi compreso quello portuale e marittimo. Per questo, al fine di mitigare le conseguenze di questa situazione, il governo ha provveduto ad adottare alcune misure specifiche che si aggiungono a quelle orizzontali di cui beneficiano tutti i settori produttivi e che comprendono fra l’altro 387 milioni di euro di compensazioni e sostegni”.

Lo ha affermato il sottosegretario alle Infrastrutture e Trasporti con delega ai porti Roberto Traversi rispondendo durante il question time in commissione Ambiente alla Camera. ‘

‘In particolare sono stati stanziati 70 milioni di euro per la compensazione dei danni subiti dal settore del trasporto marittimo di passeggeri dovuti alla riduzione dei ricavi tariffari, 63 milioni per le decontribuzioni del settore della crocieristica e del cabotaggio marittimo, 26,4 milioni di copertura per l’erogazione di un’indennità pari a 600 euro ai lavoratori marittimi per i mesi di giugno e luglio 2020 e infine 66 milioni destinati al rifinanziamento del ”mare – bonus” ha proseguito Traversi.

”Per quanto riguarda il Recovery Plan, alla voce Intermodalità e logistica integrata, è previsto un programma nazionale di investimenti, con una spesa di 3,68 miliardi di euro, finalizzato alla realizzazione di un sistema portuale competitivo e sostenibile dal punto di vista ambientale per sviluppare i traffici collegati alle grandi linee di comunicazione europee e valorizzare il ruolo dei porti del Sud Italia nei trasporti infra-mediterranei e per il turismo.

Ovviamente la stesura finale del Recovery Plan terrà conto di tutte le indicazioni che perverranno dal Parlamento e dal confronto con le parti sociali utili a migliorare il Piano stesso” ha concluso Traversi.

Liguria, il Mit presenta un piano di accelerazione dei lavori sulla rete autostradale

Un nuovo piano di accelerazione dei lavori sulla rete autostradale della Liguria è stato presentato, insieme al programma delle attività di manutenzione e ammodernamento previste per i prossimi mesi, dal Ministero delle Infrastrutture e Trasporti con i tecnici di Autostrade per l’Italia, insieme ai rappresentanti della Giunta della Regione Liguria e degli altri enti territoriali.

Si intende sfruttare il più possibile l’attuale fase di traffico ridotto per avviare subito gli interventi più complessità localizzati nelle gallerie dell’area genovese, mentre dal prossimo giugno saranno eseguiti i lavori previsti per le aree più esterne e meno interessate dal traffico estivo, così da liberare la zona cittadina dai relativi riflessi sulla viabilità. Nello specifico i lavori riguarderanno sulla A10 la Galleria Voltri sulla carreggiata di sinistra.

Visto il particolare posizionamento della galleria, all’incrocio tra A26 e A10, e l’impossibilità di installare scambi di carreggiata i cantieri verranno attivati da lunedì 25 gennaio soltanto in orario notturno. Sull’allacciamento A7/A12 gli interventi invece riguarderanno la Galleria Rivarolo 2 e Rivarolo 3°. I lavori nelle due gallerie, posizionate sullo snodo di collegamento tra le due autostrade, verranno eseguiti tramite cantierizzazioni permanenti, a partire dal prossimo 26 gennaio.

Contents.media
Ultima ora