Finchimica, Manerbio sceglie la via della digitalizzazione | Notizie.it
Finchimica, Manerbio sceglie la via della digitalizzazione
Economia

Finchimica, Manerbio sceglie la via della digitalizzazione

Finchimica
Finchimica

Finchimica, noto stabilimento con sede operativa a Manerbio, ha scelto la via della digitalizzazione. Si è trattato di un passaggio necessario per mantenere la propria competitività nel mercato degli intermedi chimici ad uso agricolo e dei fitofarmaci. Data la rivoluzione portata dall’Industria 4.0, anche Finchimica ha abbracciato ancora di più il digitale e l’informatizzazione delle proprie infrastrutture. Lo ha fatto rivolgendosi a due società locali, specializzate in sicurezza informatica e in connettività a banda ultra larga: ZeroUno Informatica e Intred Telecomunicazioni. Le due aziende, dunque, avranno il compito di modernizzare l’intera struttura dello stabilimento del Gruppo Finagro: un’azione necessaria per procedere verso quell’importante piano di sviluppo recentemente avviato dalla società.

Finchimica: lo stabilimento di Manerbio si digitalizza

Dopo quasi mezzo secolo di successi, la Finchimica di Manerbio ha deciso di fare un importante passo in avanti verso le nuove tecnologie e la digitalizzazione. Come già detto un passaggio ritenuto molto importante, soprattutto per gli stabilimenti dotati di un così alto grado di complessità industriale. La scelta di ZeroUno Informatica non è stata casuale: si tratta, difatti, di una società esperta nella digitalizzazione delle infrastrutture ICT e nella sicurezza informatica. Grazie a quest’ultima, la società manerbiese potenzierà la gestione dell’ICT e della security. Nello specifico, Finchimica abbandonerà la precedente visione dell’aspetto della sicurezza: l’approccio “one time” verrà sostituito da una logica fatta di passaggi multipli e di azioni di controllo e di prevenzione integrate. In sintesi, l’informatizzazione di questo comparto produrrà i seguenti risultati: sarà possibile prevenire con maggiore efficacia gli incidenti, per via dell’analisi costante di tutte le aree considerate a rischio. Inoltre, verranno sottoposti a controllo gli accessi e le potenziali vulnerabilità dei sistemi.

Non solo ZeroUno: il ruolo di Intred Telecomunicazioni

Da un lato ZeroUno assicurerà la progettazione di una piattaforma ICT digitalizzata e di ultima generazione, sicura e orientata ai dettami dell’Industria 4.0. Dall’altro lato, Intred Telecomunicazioni fornirà a Finchimica di Manerbio la connessione in fibra ottica più potente e veloce del mercato. Anche in questo caso si parla di un passo decisivo per la digitalizzazione dello stabilimento di intermedi chimici. Senza una connessione così performante, non sarebbe possibile computare ed elaborare un volume di dati sempre più ampio. Inoltre, la presenza di quest’ultima permetterà a Finchimica di Manerbio di votarsi alle logiche dell’Internet delle Cose (IoT). Grazie a Intred Telecomunicazioni e a ZeroUno Informatica, la società manerbiese potrà continuare a competere con profitto in un mercato sempre più spesso digitalizzato e tecnologicamente all’avanguardia.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche