Fiorentina, striscione contro Bernardeschi: "A chi no piacerebbe..."
Fiorentina, striscione contro Bernardeschi: “A chi no piacerebbe…”
Sport

Fiorentina, striscione contro Bernardeschi: “A chi no piacerebbe…”

fiorentina
Fiorentina, striscione contro Bernardeschi: "A chi no piacerebbe..."

Bernardeschi e i tifosi della Fiorentina, un amore che potrebbe essersi definitivamente rotto. Uno striscione apparso sui muri del Franchi così fa pensare

Bernardeschi è un giocatore della Fiorentina, molto interessante, centrocampista, che si è messo in grande mostra nell’ultima stagione sportiva 2016/2017. Il mercato estivo regala spesso voci, non sempre vere, su questo o quel giocatore. E in mezzo, tra il mercato e il giocatore, si trovano i tifosi che, talvolta, non capiscono cosa stia succendendo.

Un idolo per i supporter è quel giocatore che non cambia maglia troppo facilmente, anzi praticamente mai, che non parla di società non propriamente amiche e che giura fedeltà alla propria casacca. Così può bastare anche una intervista, innocente, per far scatenare un putiferio.

Federico Bernardeschi è un ragazzo posato, intelligente e mai avrebbe pensato che parlare della Juventus avrebbe potuto scatenare una specie di rivolta tra i tifosi della Viola. Cosa è successo? Semplicemente che abbia risposto ad una frase sui bianconeri affermando che “Chi non vorrebbe giocare con la Juventus?”. Legittima la risposta, normale sicuramente, tanto più che si parla della squadra più titolata d’Italia.

La replica da parte di un a parte della tifoseria gigliata, attenzione non tutta per fortuna, non si è fatta mancare.

E, alla battuta del loro centrocampista, è stato esposto, allo stadio Franchi di Firenze, uno striscione non propriamente amichevole nei suoi confronti.

All’esterno dell’impianto sportivo della città toscana così la scritta è apparsa inequivocabile e si leggeva così: “A chi non piacerebbe sputarti in faccia… Bernardeschi gobbo di m…a”. Sicuramente un trattamento non positivo per un giocatore che alla maglia della Fiorentina ha regalato alcune perle di rara bellezza. E’ bastata una intervista per far scatenare una parte dei supporter, insomma.

Toscano di Carrara, Bernardeschi, classe 1994, fa parte anche della Nazionale Italiana di Giampiero Ventura. Cresciuto nelle giovanili dell’Atletico Carrara prima e del Ponzano dopo, è approdato alla Fiorentina molto presto, nel 2003. Solamente un prestito stagionale (2013) con il Crotone nella quale squadra si è messo in evidenza segnando ben 12 reti in 38 gare.

Quindi è arrivato il rientro alla base e con la Viola è sceso in campo in 72 circostanze realizzando 14 reti.

Mancino puro, è molto bravo nei dribblig e sui calci piazzati, che siano punizioni o rigori. Nell’ultima annata storico è stato il gol che ha permesso alla sua squadra di vincere 1 a 0 in casa del Borussia in Germania. Primo successo ottenuto dai toscani in terra teutonica.

Evidente come le parole del giocatore verso la Juventus (la più acerrima nemica calcistica dei toscani) non siano piaciute anche se l’affare sembrerebbe in dirittura d’arrivo. D’altra parte si può ben dire come nel mondo pallonaro non esistano più le bandiere e che i giocatori siano sempre più attratti dalle grandi squadre che possono permettergli di ottenere contratti molto più vantaggiosi.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche