×

Firenze, 18enne abbassa i pantaloni di una 78enne e tenta di violentarla: fermato

Un ragazzo di 18 anni, a Firenze, ha abbassato i pantaloni ad una donna di 78 anni e ha cercato di violentarla. Il giovane è stato fermato.

Carabinieri

Un ragazzo di 18 anni, a Firenze, ha abbassato i pantaloni ad una donna di 78 anni e ha cercato di violentarla. Il giovane è stato fermato. Il fatto risale al 13 aprile e all’epoca il ragazzo era minorenne.

Abbassa i pantaloni di una 78enne: la tentata violenza

Il 13 aprile 2021 al Piazzale Michelangelo di Firenze, un ragazzo minorenne, francese di origini tunisine, ha abbassato i pantaloni ad una donna di 78 anni e ha tentato di violentarla, per poi rubarle la borsa e l’orologio. Il giovane è poi scappato a bordo di un monopattino elettrico. La donna è stata anche picchiata molto violentemente. Il ragazzo, intanto, ha compiuto 18 anni ed è stato sottoposto a fermo dai carabinieri, che hanno ritenuto fosse colpevole dell’aggressione ai danni di una 78enne.

La donna è stata rapinata ed è rimasta vittima di un tentativo di violenza sessuale.

Abbassa i pantaloni di una 78enne e tenta di violentarla: la dinamica

Tutto è accaduto nella giornata del 13 aprile. La donna si trovava nella zona di Piazzale Michelangelo per fare una passeggiata quando, dopo essersi fermata all’esterno dei bagni pubblici tra il Piazzale e la Basilica di San Miniato al Monte, è stata raggiunta dal minorenne alle spalle.

Il ragazzo ha aggredito la donna, facendola cadere, poi le ha abbassato i pantaloni per cercare di violentarla. Alla fine le ha rubato la borsa e l’orologio, l’ha picchiata selvaggiamente ed è scappato. La donna ha subito la rottura di una costola ed un trauma toracico. Il minorenne non è riuscito a violentarla solo grazie alla resistenza della vittima, che si è immediatamente ribellata.

Abbassa i pantaloni di una 78enne: fermato il colpevole

A più di un mese di distanza, il ragazzo, che è diventato maggiorenne, è stato sottoposto a fermo di indiziato di delitto dai carabinieri di Firenze Oltrarno. Il provvedimento è stato disposto dal procuratore minorile di Firenze, Antonio Sangermano, per via dei gravi indizi di colpevolezza a suo carico e per il tentativo di scappare in Francia. I racconti dei testimoni sono stati fondamentali, così come le immagini delle telecamere e il riconoscimento della vittima. Il giovane è stato portato all’istituto penale minorile di Firenze. Si tratta di una persona già nota dalle forze dell’ordine, visto che era già stato accusato di tentato omicidio per una rissa con bastoni avvenuta nel 2019.

Contents.media
Ultima ora