Firenze, imbrattata sede Cisl | Notizie.it
Firenze, imbrattata sede Cisl
Cronaca

Firenze, imbrattata sede Cisl


Firenze, 26 gennaio, ore 11:30. Hanno agito velocemente e in pieno giorno, nonostante la telecamera.
Una manciata di ragazzi nominatasi “Studenti autorganizzati” ha manifestato il suo dissenso nei confronti delle posizioni della Cisl imbrattando con vernice rossa e una scritta , “Studenti e lavoratori uniti nella lotta.Cisl Servi”, la sede dell’ associazione in via Carlo del Prete.
I quattro, nonostante l’ ora, la zona particolarmente frequentata, l’ affollamento della sede sindacale e la telecamera hanno colpito indisturbati grazie ad abiti scuri, sciarpe e cappellini che li hanno resi irriconoscibili.
L’ atto è stato rivendicato nel volantino lasciato di fronte alla porta d’ ingresso dello stabile, che così recita : “Gli studenti, solidali con gli operai di Mirafiori, Pomigliano e di tutte le fabbriche in lotta, hanno deciso di colpire simbolicamente la Cisl, sindacato complice delle politiche padronali e del capitale in Italia” e aggiunge “Dopo anni di vessazioni e contrattazioni di vertice, i lavoratori hanno finalmente scelto la via della partecipazione diretta e noi, gli studenti protagonisti di questo autunno caldo, crediamo che solo l’unione in un fronte comune di lotta possa intaccare il sistema capitalista e le sue politiche di sfruttamento”.
Roberto Pistonina, segretario provinciale, afferma che queste “sono azioni intimidatorie che non fanno altro che confermare la bontà della nostra azione.

Siamo stati assaliti mentre dentro quella sede il nostro sindacato stava aiutando decine di immigrati nelle pratiche per la regolarizzazione del decreto flussi”.
Anche se di vero assalto non si parla, dura e compatta è stata la denuncia da parte di tutti gli organi di Comune e Provincia.

© Riproduzione riservata

2 Trackback & Pingback

  1. Sciopero 28 gennaio : Cgil e Cisl, spaccatura tra i sindacati | Firenze Notizie
  2. Cisl Firenze : dopo le scritte, le minacce | Firenze Notizie

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche