×

Firenze, museo degli Uffizi evacuato: fumo intenso da canna fumaria

A causa della fuoriuscita di una colonna di fumo dalla canna fumaria, il museo degli Uffizi di Firenze è stato evacuato: sul posto i Vigili del Fuoco.

museo degli uffizi evacuato

Il museo degli Uffizi di Firenze è stato evacuato dopo che dal tetto si è alzata un’intensa colonna di fumo che sarebbe fuoriuscita dalla canna fumaria. Al momento erano presenti all’interno della struttura circa quattrocento persone, tutte fatte uscire per precauzione.

I Vigili del Fuoco che hanno operato con un’autoscala collocata nel piazzale delle celebre galleria hanno assicurato che non è successo nulla di grave.

Musei degli Uffizi evacuato

L’allarme è scattato intorno alle 10:30 di mercoledì 26 maggio, quando dal tetto dell’ala di ponente delle Gallerie è emersa una fumata nera intensa. Le autorità hanno optato, in via del tutto precauzionale, per allontanare subito i centinaia di visitatori e turisti che stavano visitando il museo.

I Vigili del Fuoco sono intervenuti dopo pochi minuti per capire cosa fosse successo e hanno effettuato i rilievi necessari.

Musei degli Uffizi evacuato: malfunzionamento di una caldaia

Da essi hanno dedotto che il fumo si sia sprigionato a causa del malfunzionamento di una caldaia utilizzata per il riscaldamento e il condizionamento dell’aria. Fortunatamente non si è verificato alcun innesco di incendio.

Constatata l’assenza di pericolo e messo in sicurezza l’area, hanno dato il via libera per la riapertura della galleria dopo circa mezz’ora.

Secondo quanto appreso i danni non parrebbero ingenti e sono già giunti sul posto i tecnici della manutenzione dell’impianto.

Musei degli Uffizi evacuato, Schmidt: “Nessun rischio”

Il direttore delle Gallerie Eike Schmidt è intervenuto spiegando che, dopo una manutenzione ordinaria di un motore della caldaia, è stato bruciato più gasolio del normale che ha causato questa emissione di fumi ulteriore. I vigili urbani, che ci ha tenuto a ringraziare, hanno visto la colonna di fumo alzarsi dal tetto e hanno chiamato i Vigili del Fuoco.

Siamo contenti che in realtà non c’era nessun rischio per nessuno, l’evacuazione era per scopi precauzionali“, ha aggiunto. Dopo aver fatto uscire circa 400 persone in pochissimo tempo, le verifiche sul posto hanno permesso a tutti di rientrare nel giro di una ventina di minuti. “Non c’è più fumo e siamo contenti che non c’erano pericoli, ma per una struttura così sensibile come gli Uffizi è giusto intervenire con il massimo della forza perché ogni minuto conta“, ha concluso.

Contents.media
Ultima ora