×

Firma digitale: quanto costa farla

Condividi su Facebook

Tutti ciò che dobbiamo sapere in merito ai costi della della firma digitale, il più diffuso sistema di autenticazione di documenti elettronici.

firma digitale

Firma digitale: caratteristiche e usi

Abbiamo già avuto modo di parlare della cosiddetta firma digitale, il procedimento di autenticazione elettronica di documenti attualmente più evoluto e utilizzato (anche nella Pubblica Amministrazione, nella logica di una riduzione drastica della produzione di documenti fisici e di una conseguente semplificazione delle procedure burocratiche o della maggior parte di esse), e delle sue caratteristiche; in particolare, poi, ci siamo occupati di come applicarla nella posta elettronica.

Ora desideriamo allargare ulteriormente il campo, e occuparci di un’altra questione niente affatto secondaria.

La questione dei costi

Come tutti quelli che ne fanno uso sanno bene, infatti, la firma digitale non è gratuita. Essendo uno strumento di autenticazione di documenti, viene sottoposta a una tariffazione di matrice, per così dire, “notarile”, seppure di entità decisamente inferiore a quella solitamente in vigore presso uno studio di notaio per la medesima operazione (autenticazione, validazione, sottoscrizione).

L’entità di tali costi varia a seconda del provider, del livello di sicurezza e del tipo di supporto. Nelle righe che seguono, indagheremo proprio sui costi dei principali articoli appartenenti a questo settore.

Firma digitale: i supporti utilizzati e i marchi autorizzati

I supporti principali utilizzati per dotare un singolo utente di firma digitale sono la business key (sostanzialmente, una chiavetta USB, criptata con livelli di sicurezza variabili a seconda del prodotto scelto) o la smart card (dotata di lettore, sempre con ingresso USB).

Questi sono forniti da quelle aziende riconosciute come certificatrici dall’Agenzia per l’Italia Digitale. Tra i principali certificatori riconosciuti, troviamo Aruba, Poste Italiane e InfoCert. Nelle righe che seguono, ci occuperemo proprio di queste tre aziende, senza dubbio i punti di riferimento in Italia per quanto riguarda la firma digitale.

I prezzi

Ad esempio, per quanto riguarda le business key, quella a marchio InfoCert costa 72 (71,98 al momento, per essere precisi) euro, mentre la Aruba leggermente meno: 62 euro.

Per quanto riguarda le smart card con lettore, invece, InfoCert mette in vendita il proprio kit a circa 67 euro complessivi, mentre la sola smart card costa 42,70 euro. Il costo della smart card Aruba, invece, è di 25 euro, mentre la combo smart card + lettore ha un costo di 40 euro. POste Italiane, dal canto suo, punta tutto sulla tecnologia smart card + lettore: la prima da sola costa 25 euro, il kit completo 38.

Tutti i prezzi sono da intendersi IVA esclusa.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.