Fisco: novità con l'arrivo del nuovo redditometro - Notizie.it
Fisco: novità con l'arrivo del nuovo redditometro
Economia

Fisco: novità con l'arrivo del nuovo redditometro

La manovra economica ha introdotto un nuovo redditometro. Coca cambierà per i cittadini?

1° PARTE

In arrivo il nuovo redditometro

Una delle novità più importanti contenute nella manovra economica del Governo Berlusconi per stanare gli evasori fiscali è rappresentata dal nuovo redditometro, ovvero un sistema che si propone di analizzare tutte le spese dei contribuenti al fine di verificare la loro coerenza con quanto dichiarato. Il nuovo redditometro ha fatto il suo debutto già con le dichiarazioni compilate quest’anno per i redditi 2009, quindi sarebbe bene capire in cosa consiste il nuovo redditometro e cosa effettivamente cambia per i contribuenti.
In primo luogo bisogna dire che il nuovo redditometro si propone di passare in rassegna tutti i redditi dichiarati con 730, 770 e modello Unico. Sebbene l’applicazione delle nuove norme si avrà solo a partire dal primo gennaio 2011, non ci sarà bisogno per i contribuenti di compilare alcun questionario, visto che il fisco ha disposizione già molti dati, forniti dall’Anagrafe tributaria, con i quali poter avviare i primi accertamenti.
Da tempo in effetti il Fisco ha la possibilità di incrociare dati diversi e la novità consisterà soprattutto nel fatto che questa procedura diverrà sistematica, grazie all’adozione di un meccanismo che permetterà anche al contribuente di verificare la propria situazione.

Il redditometro, infatti, verrà messo anche a disposizione dei cittadiniper verificare se il proprio reddito è in regola con quanto dimostrato dal Fisco.
Distribuiremo un software per fare i calcoli” assicura Rossella Orlandi. “I commercialisti o anche il singolo cittadino potranno verificare i risultati delle proprie dichiarazioni anche da soli“.
La scommessa, insomma, è di poter spingere gli italiani verso una maggiore veridicità delle proprie denunce già nella fase della dichiarazione dei redditi.

© Riproduzione riservata

1 Trackback & Pingback

  1. ZicZac.it, clicca qui e vota questo articolo!

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche