Fitbit: guida sui migliori modelli disponibili sul mercato
Fitbit: i migliori modelli disponibili in rete
Scienza & Tecnologia

Fitbit: i migliori modelli disponibili in rete

L’atto del correre tempra mente e corpo ma quando è necessario conteggiare i progressi fatti durante l’allenamento bisogna tener conto delle calorie e dei chilometri eseguiti. A tutto questo ci pensa il Fitbit

L’allenamento fisico è un fattore costante che accompagna l’uomo nel corso della sua vita. E’ fondamentale per garantire uno stato di salute adeguato aumentando l’età media di vita dell’individuo; oltre ad essere un momento di ritrovo sociale per arricchire la propria persona. Basta soltanto un paio di scarpe e buona volontà che col semplice accelerare del passo per almeno 1 ora al giorno si riescono a bruciare le calorie necessarie ad evitare l’insorgere di malattie cardiovascolari.

La corsa, sia per gli sportivi che per le persone comuni, rappresenta un ottimo svago per molteplici ed ottime ragioni:

  • attenua lo stress dovuto al lavoro o a vicissitudini familiari, a mantenere la mente attiva e sveglia con il passare dell’età, e a ritardare l’invecchiamento;
  • aiuta a perdere il peso in eccesso e per i soggetti in forma a mantenerlo sotto controllo;
  • è un’ottima alleata per ridurre il colesterolo e rafforzare l’apparato cardiocircolatorio.

    Inoltre con lo sforzo fisico si allena il cuore a diversi livelli , favorendo un abbassamento della pressione arteriosa;

  • migliora la qualità del sonno, col divieto di correre dopo l’ora di cena (in questo caso posticipa il sonno di parecchie ore);
  • favorisce una corretta digestione.

I corridori “dilettanti“, proprio come i veri atleti, hanno sviluppato una forte competizione con se stessi, volta a far superare propri limiti. Tra una sessione di allenamento e l’altro sorge la necessità di annotarsi le migliorie o i dietrofront per poter migliorare la prestazione la volta successiva. Per ovviare a ciò negli ultimi anni è stato brevettato un dispositivo che è capace di sopperire a tutto ciò, ovvero il Fitbit.

Le aziende che operano nel settore high tech crescono a dismisura, impegnate nella realizzazione di vari apparati elettronici di alta tecnologia come smartphone, televisori, computer e anche i famosi smartwatch, dispositivi intelligenti in grado di monitorare la propria attività fisica, permettono di ricevere notifiche associate al proprio smartphone, la riproduzione multimediale e telefonare senza utilizzare lo smartphone.

I nuovi orologi intelligenti integrano un display di tipo touch-screen, in modo da gestire le proprie funzionalità e controllare i parametri personali.

Inoltre i modelli professionali sono progettati con tecnologie all’avanguardia, in grado di ricevere indicazioni stradali direttamente dal display integrato.

Dopo aver elencato i migliori modelli di Smartwatch Samsung e Garmin, oggi andiamo a vedere quelli di casa Fitbit, disponibili alla vendita su Amazon.

Smartwatch Fitbit

Gli smartwatch sono disponibili nelle varie forme, in base al proprio gusto. Infatti possono essere quadrati, circolari, modelli eleganti e sportivi e anche economici (con funzionalità base).

Di solito funzionano tramite connettività Bluetooth e Wi-Fi e sfruttano la connessione Internet del proprio smartphone per accedere ai contenuti online. I modelli top di gamma invece, supportano l’utilizzo di schede SIM esterne, per effettuare le chiamate, messaggi e tutte funzionalità che uno smartphone integra.

I modelli più avanzati integrano anche dei sensori in grado di contare i passi, rilevare il battito cardiacoe fornirci informazioni utili per la nostra attività fisica personale, un vero e proprio fitness tracker portatile.

Nella nostra guida di oggi andiamo a vedere i parametri fondamentali da tenere in considerazione durante l’acquisto di uno smartwatch, elencando le caratteristiche tecniche, funzionalità, compatibilità con gli smartphone attuali, connettività presenti e la loro autonomia generale, in quanto integrano una batteria di tipo ricaricabile (proprio come uno smartphone) che varia da modello a modello.

Sistemi operativi

Gli smartwatch integrano a bordo vari sistemi operativi (in base al modello scelto durante la fase di acquisto), ovvero:

  • Android Wear: la versione del famoso sistema operativo Android ottimizzata appunto per gli smartwatch. E’ compatibile con tutti gli smartphone equipaggiati dalla versione Android 4.3 o successivi, compatibile anche con iPhone. Inoltre sono presenti anche alcuni smartwatch che integrano a bordo una versione personalizzata di Android.
  • WatchOS: il sistema operativo di Apple Watch, compatibile solo con gli smartphone “Made By Apple” iPhone 5 e successivi.

Inoltre esistono altri sistemi operativi proprio come gli smartwatch Samsung, che integrano Tizen OS, un sistema operativo disegnato su misura per gli smartphone dell’azienda sud-coreana, compatibile con tutti i dispositivi alimentati dal sistema operativo Android 4.4 e successivi e iOS .

Funzionalità

Per effettuare un ottimo acquisto è necessario tenere in considerazione alcuni parametri fondamentali, come la caratteristiche tecniche dello smartwatch e le sue funzionalità. Ad esempio se pratichi molta attività fisica è consigliabile un modello di smartwatch sportivo, utile per controllare passo-passo tutti i parametri della propria attività fisica come le calorie, contapassi, distanza effettuata, battito cardiaco ecc.

Esistono altri modelli invece che si sincronizzano con il proprio smartphone tramite connessione Bluetooth, e che quindi effettuano varie funzionalità interessanti a partire dalla ricezione delle chiamate, messaggi, orologio ecc (in base al modello scelto e le funzionalità che integra). I modelli top di gamma integrano anche un microfono, e addirittura uno slot per le SIM.

Quindi il nostro consiglio è di controllare per bene tutte le caratteristiche tecniche di uno smartwatch, per essere sicuri che acquistate un ottimo prodotto, così come anche le misure ed i cinturini.

Da tenere altamente in considerazione anche l’autonomia della batteria, la potenza del processore e la memoria interna dello smartwatch. L’autonomia della batteria di solito è compresa fra 1-2 giorni, ma ovviamente sono presenti vari fattori che aumentano o diminuiscono la durata generale.

Per quanto riguarda la potenza del processore è davvero molto importante nell’aprire le app e gestire le sue funzionalità principali, mentre una discreta memoria interna è importante per salvare i propri file come la musica.

Gli smartwatch che integrano un modulo GPS, ovviamente hanno un consumo di energia maggiore rispetto ai classici modelli.

Display

I modelli di smartwatch possono integrare vari tipi di display di varie forme, come circolare o quadrato. Gli smartwatch si possono comandare anche tramite dei tasti posti ai loro lati, e risultano molto comodi e funzionali

I display degli smartwatch possono essere basati su varie tecnologie, ovvero OLED/AMOLED e LCD. Gli schermi OLED/AMOLED assicurano una buona autonomia e neri profondissimi e si presentano con un ottimo rapporto di contrasto degli elementi visualizzati su di essi, anche se risultano un po’ meno visibili sotto la luce del sole rispetto a quelli LCD.

Inoltre molti smartwatch sono equipaggiati con dei display che non risultano sempre accesi, ovvero si accendono solo quando l’utente porta il braccio verso il volto. Altri modelli di smartwatch, invece, hanno dei display che sono “always on”, ovvero sono sempre accesi, in modo da visualizzare sempre l’ora e appaiono molto più simili agli orologi tradizionali.

Modelli

  • Smartwatch;
  • Smartband;
  • Sportwatch.

Sono disponibili alla vendita vari modelli di “orologi intelligenti“, proprio come gli smartband, ovvero dei semplici braccialetti “intelligenti” che hanno prezzi medi inferiori rispetto agli smartwatch e riescono a fornire funzioni simili come l’orologio e la data, ricezione delle notifiche dal proprio smartphone, messaggi ecc.

I classici smartwatch invece sono utilizzati principalmente per le attività sportive, grazie alla presenza del modulo GPS, contapassi, cardiofrequenzimetro, barometro e altri sensori molto utili integrati al proprio interno.

Per quanto riguarda gli sportwatch invece, possono essere associati a diversi accessori esterni. Inoltre al loro interno integrano varie funzionalità importanti, in base al proprio sport da frequentare. Infatti ogni orologio intelligente integra vari programmi di allenamento differenti dedicati a varie discipline sportive.

Fitbit: cos’è e a che serve?

Esso non è altro che un congegno elettronico prodotto dalla compagnia omonima dotato di un piccolo schermo, posizionato nella maggior parte dei casi sul polso (come un orologio), il quale segnala e memorizza tutti i movimenti compiuti mentre è indossato: conta i passi e le calorie bruciate, i battiti cardiaci e monitorizza la qualità del sonno, oltre a mostrare l’ora esatta. I risultati salvati possono essere visualizzati sullo smartphone, previa installazione dell’applicazione che permette l’interazione tra i due apparecchi.

L’azienda

La società americana ha messo in commercio il primo tracker nel 2007, rinominandolo Fitbit Tracker, dotato di un display oled necessario per vedere le informazioni raccolte durante il giorno. Col passare degli anni è diventata una delle maggiori aziende nel proprio settore, tra le prime a comprendere l’importanza che avrebbe rivestito nel mondo la tecnologia wireless, fronteggiando in maniera ottimale contro “antagoniste” come Samsung e Xiaomi, anch’esse leader nel mondo.

Il suo punto di forza è stato l’utilizzo e lo sviluppo di tecnologie all’avanguardia, ad esempio il sistema Purepulse per il monitoraggio del battito cardiaco, eseguibile tramite l’emissione di luce verde sulla pelle prima di essere assorbita dal sangue.

Successivamente l’azienda ha integrato tutte le innovazioni sviluppate nella realizzazione di smartwatch, dotati di numerose gestures, tra cui quelle di rispondere alle chiamate e visualizzare i messaggi in tempo reale sul cellulare.

L’universo Fitbit è fruibile dai più importanti sistemi operativi, Android, Ios e Windows phone attraverso l’app. E’ come essere seguiti da un istruttore che ti rivela i risultati ottenuti e dove poter migliorare le proprie prestazioni. Il tutto condivisibile con famiglia e amici, con cui avere ulteriori riscontri e scambiarsi idee su come allenarsi.

Migliori modelli

Andiamo a vedere i migliori modelli di smartwatch prodotti dall’azienda Fitbit disponibili alla vendita, elencando tutte le specifiche tecniche ed i prezzi in base alle relative fasce di prezzo. Naturalmente negli ultimi anni, le varie aziende che operano nel settore hi-tech hanno proposto e continuano a proporre sul mercato numerosi tipi di dispositivi.

Nell’elenco che seguirà, vi proporremo una selezione di vari modelli di smartwatch di casa Fitbit, che secondo il nostro punto di vista è consigliabile acquistare per ragioni diverse, tenendo in considerazione i vari parametri fondamentali: costo più contenuto, specifiche tecniche di alto livello, rapporto qualità/prezzo e materiali utilizzati per produrre i device.

A seguire un elenco con 5 modelli dell’azienda da poter acquistare online presso Amazon, suddivisi nella varie fasce prezzo.

Modelli inferiori a 100 euro

Fitbit Flex 2

Seconda versione del dispositivo uscito 3 anni fa, dallo stile semplice e compatto. La batteria ha una durata di 4 giorni utilizzandolo assiduamente. Rispetto alla prima versione vi è l’aggiunta della certificazione ip68 e del monitoraggio per il nuoto.

Fitbit Charge HR

Bellissimo modello in grado di monitorare la propria attività fisica, e dispone del sensore del battito cardiaco. E’ disponibile alla vendita su Amazon nelle due misure (S, L), in sette colorazioni differenti. E’ compatibile con i sistemi operativi mobile iOS, Windows e Android.

Modelli tra 100 e 200 euro

Fitbit Alta HR

Secondo l’azienda è il tracker più sottile al mondo. Disponibile nelle taglie S ed L, in aggiunta al modello precedente (fitbit alta) vi è il sensore di battito cardiaco. I cinturini hanno un’elevata qualità, con uno stile adatto alle diverse situazioni. Tra le varie colorazioni menzioniamo lavanda, marrone e indaco per il cinturino in pelle, acciaio inossidabile e placcato in oro per quello in metallo.

Fitbit Charge 2

Naturale evoluzione del fitbit charge, migliorato sotto tutti i punti di vista e dotato di cinturini ricambiabili traspiranti e forati, adatti in particolare all’attività fisica.

Fitbit Blaze

Il primo smart watch della Fitbit presentato al Consumer Electronics Show del 2016. E’ dotato di tutte le tecnologie sviluppate dall’azienda come il sensore per il battito cardiaco, gestire chiamate e messaggi, notifiche degli smartphone e monitoraggio dell’attività fisica e della qualità del sonno con aggiunta del gps e di sessioni di respirazione integrate. Numerosi i cinturini disponibili per qualunque occasione.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche