×

Coronavirus: Coldiretti, rischio paralisi per 500 aziende agricole in zona rossa

Condividi su Facebook

Milano, 25 feb. (Adnkronos) – Con l’emergenza coronavirus c’è il rischio paralisi per il lavoro di 500 aziende agricole negli undici comuni della zona rossa fra Lombardia e Veneto. E’ quanto emerge da un monitoraggio della Coldiretti sugli effetti economici ed occupazionali dei provvedimenti restrittivi adottati in aree a forte vocazione agricola, dagli allevamenti ai vigneti, dagli agriturismi alle cantine.

Nella fascia di quarantena, spiega Coldiretti, vivono oltre 100mila fra mucche e maiali e la limitazione della circolazione di merci e persone e le misure di prevenzione "impediscono una adeguata assistenza nelle stalle, mentre nei campi pesano i vincoli agli spostamenti degli operai trattoristi dalle proprie abitazioni al posto di lavoro, in vista delle semine. Occorre verificare quanto prima che tutto il personale addetto al controllo dei varchi tra zona rossa e gialla sia adeguatamente formato ed informato sulla deroga alla movimentazione di persone, mezzi e prodotti per il settore agricolo ed agroalimentare, comprese le aziende di biogas".

La redazione è composta da giornalisti di strada, fotografi, videomaker, persone che vivono le proprie città e che credono nella forza dell'informazione dal basso, libera e indipendente. Fare informazione, per noi, non è solo un lavoro ma è amore per la verità.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Redazione Notizie.it

La redazione è composta da giornalisti di strada, fotografi, videomaker, persone che vivono le proprie città e che credono nella forza dell'informazione dal basso, libera e indipendente. Fare informazione, per noi, non è solo un lavoro ma è amore per la verità.

Leggi anche

Coronavirus, 59000 morti nel mondo
Flash news

Coronavirus, 59000 morti nel mondo

4 Aprile 2020 di Redazione Notizie.it
Washington, 4 apr. (Adnkronos) - Sono quasi 59.000 i morti nel mondo a causa della pandemia di coronavirus. E' quanto emerge dagli ultimi dati della Johns Hopkins University, secondo cui…