×

Coronavirus: Radicali, 'governo intervenga su contagio carceri'

Condividi su Facebook

Roma, 2 apr. (Adnkronos) – "La prima morte di un detenuto positivo al coronavirus non lascia spazio per altri interventi di facciata e temporeggiamenti. La salute di detenuti e agenti di polizia penitenziaria deve essere tutelata facendo il massimo di ciò che è possibile".

Lo sottolineano Massimiliano Iervolino e Giulia Crivellini, Segretario e Tesoriera di Radicali Italiani.

"Sappiamo che il sistema penitenziario italiano è inadeguato a gestire un'emergenza sanitaria di questa portata. Il Governo lo sa. Intervenga in modo risolutivo. Oppure esistono dei cittadini di serie B il cui diritto alla salute è messo in secondo piano? Lo Stato deve garantire a tutti, senza discriminazioni, il pieno accesso al diritto alla salute".

“Gli strumenti per ridurre il rischio di contagio nelle carceri ci sono: occorre creare delle task force di magistrati e di personale amministrativo per smaltire le istanze pendenti e concedere le misure alternative previste dalla legislazione vigente.

Inoltre le misure stabilite dal Cura Italia devono essere ampliate: interessano un numero di detenuti del tutto insufficiente rispetto all’emergenza sanitaria e di legalità cui assistiamo".

La redazione è composta da giornalisti di strada, fotografi, videomaker, persone che vivono le proprie città e che credono nella forza dell'informazione dal basso, libera e indipendente. Fare informazione, per noi, non è solo un lavoro ma è amore per la verità.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Redazione Notizie.it

La redazione è composta da giornalisti di strada, fotografi, videomaker, persone che vivono le proprie città e che credono nella forza dell'informazione dal basso, libera e indipendente. Fare informazione, per noi, non è solo un lavoro ma è amore per la verità.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.