×

Coronavirus: Della Vedova, 'no a fase due con multe pazze'

Condividi su Facebook

Roma, 3 mag. (Adnkronos) – “Le regole del Dpcm, a meno di ventiquattr’ore dall’inizio della cosiddetta fase 2, sono confuse, incoerenti e indeterminate, oltre a proseguire sulla strada della limitazione delle libertà personali e della disciplina di materie coperte da riserva di legge con atti non sottoposti al controllo parlamentare.

Sarebbe intollerabile che alle mille difficoltà che i cittadini sono costretti a subire a causa della pandemia, si aggiungessero sanzioni arbitrarie, legate a difetti o imprecisioni del dettato normativo o, peggio, a divisioni politiche nella maggioranza”. Lo afferma il segretario di Più Europa, Benedetto Della Vedova.

“Sarebbe ancora più intollerabile -aggiunge- che domani e nei prossimi giorni iniziassero a piovere centinaia di migliaia di ‘multe pazze’ e arbitrarie a danni di cittadini e imprese, solo per dimostrare la severità del governo e per nascondere la triste verità, cioè che siamo arrivati alla fase 2, senza che l'esecutivo abbia ancora messo in campo un progetto per i test, il tracciamento e il trattamento dell’infezione, e con le Regioni -conclude Della Vedova- che continuano a procedere in ordine sparso”.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.