×

Violenza su donne: assessore Lombardia, 'Telefono Donna anche in quartieri Aler'

default featured image 3 1200x900 768x576

Milano, 25 nov. (Adnkronos) – L'assessore della Lombardia alle Politiche sociali, abitative e Disabilità, Stefano Bolognini, ha visitato la sede di 'Telefono Donna Onlus' al Niguarda in occasione della Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne e ha annunciato nuovi spazi per l'associazione nei quartieri Aler.

L'associazione si occupa, dal 1992, di offrire aiuto telefonico a donne vittime di maltrattamenti, violenze fisiche o psicologiche e stalking.

"Nonostante le difficoltà dovute al Covid non avete mai interrotto la vostra preziosa attività di supporto telefonico alle donne vittime di violenze. Anzi, avete raddoppiato i vostri sforzi. Un grazie particolarmente sentito a voi e a tutte le associazioni che svolgono questa fondamentale funzione sociale", ha detto l'assessore. Come Regione Lombardia, "siamo orgogliosi di sostenere i progetti di 'Telefono Donna'.

Si tratta di attività fondamentali per combattere una vera piaga come la violenza contro le donne. Negli ultimi tre bandi del volontariato sono stati erogati a 'Telefono Donna' 153.300 euro come co-finanziamento per i progetti dell'associazione".

La collaborazione non si limiterà a questo. "Nell'ambito dei quattro nuovi ambulatori di quartiere che sono stati aperti nei quartieri popolari di Milano in immobili di proprietà di Aler, 'Telefono Donna' avrà a disposizione dei punti di ascolto ai quali le donne in difficoltà potranno rivolgersi per chiedere aiuto".

Contents.media
Ultima ora