×

Lombardia: sì del consiglio regionale a riforma su dipendenze patologiche

Condividi su Facebook

Milano, 2 dic. (Adnkronos) – Il consiglio regionale della Lombardia ha approvato la legge sul nuovo sistema di intervento sulle dipendenze patologiche, includendo non solo il consumo di sostanze stupefacenti e psicotrope, ma anche le cosiddette ‘nuove dipendenze’. Si tratta, ad esempio, dell’abuso di farmaci, del gioco d’azzardo,dello shopping compulsivo e della dipendenza da internet.

E' frutto dell’unione di due progetti di legge di Emanuele Monti (Lega) e Barbara Mazzali (FdI), unificati in un unico testo. Il nuovo sistema è stato discusso e approvato a maggioranza dall’aula con 47 voti favorevoli e 27 astenuti.

Così, secondo Monti, "Regione Lombardia fa da apripista nello scenario nazionale per aver introdotto concetti innovativi, programmi di cura e l’ampliamento della presa in carico non solo del paziente ma anche dei famigliari.

Un’attenzione particolare è rivolta alla cura dei minori e al loro recupero sociale e "molto importante è anche l’aspetto della doppia diagnosi: circa il 20% degli utenti è dipendente da due o più forme di disagio psichico”.

In Lombardia – si legge nella relazione del provvedimento- l’andamento del consumo di sostanze stupefacenti e psicotrope non ha mostrato alcuna inversione di tendenza negli ultimi anni, specialmente per quanto riguarda l’utilizzo di cannabis e droghe sintetiche.

Le persone prese in carico nel 2019 dalle strutture pubbliche e private sono state 49.597, in leggero aumento (+2%) rispetto all’ultimo triennio. La maggior parte di loro viene presa in carico per dipendenza da oppiacei (40% dei casi) o da cocaina (35% dei casi) mentre il 25% degli under 30 consuma al meno una volta al mese droghe sintetiche o cannabis.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:

Leggi anche

Contents.media
Ultima ora