×

Tennis: dall'Atp aiuti e misure per il Covid, come cambiano montepremi e ranking (3)

default featured image 3 1200x900 768x576

(Adnkronos) – Prendiamo ad esempio il torneo di Madrid. Nel 2019 l'ha vinto Djokovic. Il serbo mantiene tutti i 1000 punti fino al 21 maggio 2021. Poi diventeranno 500. E li potrà tenere per altre 52 settimane se saranno superiori al 100% dei punti ottenuti a Madrid nel 2021.

Per cui, all'atto pratico: Djokovic avrà 500 punti per Madrid se non arriverà in finale quest'anno. Se arriverà in finale, scarterà i punti del 2019 e ne terrà 600 o 1.000 in base all'esito della finale.

Questo principio vale anche per i quattro tornei che nel 2020 si sono disputati in una data diversa rispetto a quella del 2019: Kitzbühel, Amburgo, Internazionali Bnl d'Italia, Roland Garros. I punti del 2019 scadranno alla fine dell'edizione 2021.

Il 7 giugno, ad esempio, Thiem perderà i 1200 punti della finale di Parigi di due anni fa. Per il resto, anche per questi tornei vale lo stesso principio: dopo l'edizione di quest'anno, i giocatori manterranno l'opzione più conveniente tra il 100% dei punti 2021 o il 50% dei punti 2020.

Si dovrebbe tornare a un meccanismo normale di decadenza dei punti nel giro di 52 settimane a partire dal torneo di Cincinnati.

Stando così le cose, la prima classifica che avrà di nuovo solo i punti delle 52 settimane precedenti si avrà il 15 agosto del 2022.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:

Leggi anche

Contents.media
Ultima ora