×

**8 marzo: 'la morte non si festeggia', in piazza a Napoli contro violenza maschile la trans vittima**

default featured image 3 1200x900 768x576

Roma, 6 mar. (Adnkronos) – "L'8 marzo non è una festa. La morte non si festeggia". Parole pesanti ancor più se dette da chi ha sognato di essere donna e faticato per diventarlo. A parlare è Federica, trans di Napoli, aggredita un anno fa nel capoluogo partenopeo, che l'8 marzo insieme alle associazioni Non uno in meno e Trans Napoli, manifesterà alle 16 in piazza Dante contro la violenza maschile e di genere in uno sciopero femminista e transfemminista.

"Desideravo tanto diventare donna ma non mi sarei mai aspettata tutto questo – racconta all'Adnkronos – Io mi sono sentita morire". E adesso? "L'aggressione fisica ti uccide dentro e quando guardi le cicatrici ti domandi: io cosa ho fatto? Vivo con lo Xanax, la mia migliore amica è la paura ma lunedì sarò in piazza".

"Il nostro genere è femminile. La violenza la subiamo anche noi – interviene Loredana Rossi vice presidente di Trans Napoli – U Femminiello è stato da sempre oltraggiato perché non conforme a ciò che vorrebbe la società.

Siamo gli ultimi degli ultimi, ma scendiamo in piazza per le vittime della violenza degli uomini. Questo è per noi la festa delle donne".

(di Roberta Lanzara)


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:

Leggi anche

Contents.media
Ultima ora