×

Biennale Venezia: Architettura, a Lina Bo BardiLeone d'oro speciale alla memoria

default featured image 3 1200x900 768x576

Venezia, 8 mar. – (Adnkronos) – Sarà attribuito a Lina Bo Bardi (1914-1992), architetta, designer, scenografa, artista e critica italiana naturalizzata brasiliana, il Leone d'oro speciale alla memoria della 17esima Mostra Internazionale di Architettura della Biennale di Venezia dal titolo 'How will we live together?', che aprirà al pubblico sabato 22 maggio 2021 (preview 20 e 21 maggio).

E proprio durante la cerimonia inaugurale sarà conferito il premio.

Il riconoscimento è stato proposto da Hashim Sarkis, curatore della Biennale Architettura 2021 e accolto dal Consiglio di Amministrazione della Biennale di Venezia. In passato il Leone d'oro speciale alla memoria era stato attribuito all'architetto giapponese Kazuo Shinohara nel 2010, su proposta di Kazuyo Sejima, curatrice della Biennale Architettura di quell'anno.

Hashim Sarkis ha illustrato la motivazione del Leone d'oro alla memoria: "Se esiste un architetto che meglio di ogni altro rappresenta il tema della Biennale Architettura 2021 questa è Lina Bo Bardi.

La sua carriera di progettista, editor, curatrice e attivista ci ricorda il ruolo dell’architetto come coordinatore (convener) nonché, aspetto importante, come creatore di visioni collettive. Lina Bo Bardi incarna inoltre la tenacia dell’architetto in tempi difficili, siano essi caratterizzati da guerre, conflitti politici o immigrazione, e la sua capacità di conservare creatività, generosità e ottimismo in ogni circostanza. Tra le sue opere spiccano edifici imponenti che con il loro design coniugano architettura, natura, vita e comunità.

Nelle sue mani l’architettura diviene effettivamente una forma di arte sociale capace di favorire l’incontro".


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:

Leggi anche

Contents.media
Ultima ora