×

InterVenti – Webinar in programma mercoledì 15/07 alle ore 14.30“Le nuove forme di caporalato nell’era della gig-economy. Focus: il caso dei rider per la consegna del cibo a domicilio”

Condividi su Facebook

(Milano, 13 luglio 2020) – Tra i relatori, esponenti di spicco in ambito giuridico e imprenditoriale

Milano, 13 luglio 2020 – L’utilizzo sinergico di tecnologia e web favorisce l’incontro tra domanda e offerta di beni e servizi ma porta con sé una serie di risvolti in abito lavorativo, soprattutto in termini di sicurezza e diritti dei lavoratori impegnati nella cosiddetta “gig-economy”.

Si parlerà di questo tema e dei suoi sviluppi in occasione del nuovo appuntamento della rubrica InterVenti, all’interno del Salotto Virtuale organizzato dal e intitolato “Le nuove forme di caporalato nell’era della gig-economy. Focus: il caso dei rider per la consegna del cibo a domicilio”, in programma mercoledì 15 luglio 2020, a partire dalle ore 14.30.

Modera: Avv. Marco Giannone, Studio Legale Ventimiglia

Ne discutono:

• Alessandro Corrado, Avvocato, Studio Corrado Associati, Socio AGI

• Alessandro Lazzaroni, CEO Domino’s Pizza Italia

• Edoardo Tribuzio, CEO MyMenu

L’evento si propone come occasione per discutere della compatibilità tra le promesse di immediatezza, accessibilità e semplicità provenienti da queste esperienze e la tutela del lavoro, della salute e della sicurezza delle persone impegnate a garantire questi servizi.

In particolare, il confronto prenderà spunto dalla nota vicenda che ha coinvolto i c.d. rider, ciclo-fattorini impiegati nella consegna del cibo a domicilio a Milano e in altre città italiane. L’incontro organizzato dal si prefigge l’obiettivo di richiamare l’attenzione sul tema, offrendosi quale occasione di confronto, approfondimento e discussione tra esperti , anche al fine di stimolare l’elaborazione di proposte concrete per la regolamentazione del settore. Sarà possibile seguire l’intero appuntamento in diretta web, attraverso i canali e del Centro Studi Borgogna.

A proposito del Centro Studi Borgogna

Nata nel 2017 da un’idea dell’Avv. Fabrizio Ventimiglia, il Centro Studi Borgogna è una Associazione di Promozione Culturale che opera come un laboratorio giuridico e di idee per promuovere la cultura del diritto, ispirandosi ai principi di etica, onestà e legalità, nell’ottica di contribuire al dibattito sulle principali questioni sensibili del nostro Paese. Le attività proposte dal Centro Studi Borgogna si prefiggono diversi obiettivi: promuovere il confronto tra mondi diversi arrivando a trasformare le riflessioni comuni in proposte praticabili; perseguire le finalità di promozione sociale e culturale; contribuire alla formazione dei professionisti nelle discipline giuridiche; promuovere l’amicizia, la cultura, la solidarietà e l’etica sul territorio milanese e nazionale.

Al fine di perseguire tali obiettivi, l’Associazione Centro Studi Borgogna organizza conferenze, convegni e momenti formativi di varia natura; crea rapporti di collaborazione e sinergia con Università, Istituti di Ricerca e altri enti aventi finalità scientifiche; promuove la pubblicazione di documenti di approfondimento sui temi di diritto applicato; organizza eventi charity.

Per informazioni alla stampa

Alessio Masi, Adnkronos Comunicazione

Mob.342 5155458

mail


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.